Hard Vine: i video scelti dagli editori sono pornografici

In tutte le “news feed” di Vine sono apparse brevi clip pornografiche. La cosa ovviamente non è piaciuta agli utenti

Il primo video postato dagli utenti era una lezione di cucina impartita da Dick Castolo ma fra i “preferiti” degli editori pare che non sia la tavola l’argomento preferito…

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato.

Clip hard su Vine

Oggi su Vine, che è in competizione con Capture di YouTube, molti utenti si sono visti come primo feed una breve clip hard, selezionata come scelta dagli utenti sotto l’hastag  #porn. Il video denominato “Dildoplay”, ma non è l’unico, non si apre a meno che non ci si clicchi volontariamente sopra, ma gli utenti si sono indispettiti per averlo trovato in modo così evidente fra i propri feed. Molti erano convinti della facilità con cui si potessero caricare e trovare mini-clip hard ma nessuno si aspettava che fossero gli stessi editori a segnalarle. Nei termini d’uso di Vine si legge infatti: “Usando i nostri servizi lei potrebbe essere esposto a contenuti che potrebbero essere offensivi, dannosi, inesatti o comunque inappropriati. In nessun caso Vine sarà responsabile per qualsiasi contenuto”.

Un utente ha così commentato la scoperta: “Questa è spazzatura! Questo non dovrebbe essere la prima cosa che vedo quando apro l’app. Cancellerò la mia iscrizione!!”. Un altro utente italiano scrive: “Dovete essere pazzi! Scelta dagli editori?! Cancello subito l’app”. La cosa non è piaciuta neanche ad Apple, che sembra intenzionata a rimuovere Vine dal suo App Store.

Leggi anche:  Le novità di Google per allinearsi al Digital Services Act