Il Garante insegna a proteggerti con un video

Il Garante della privacy italiano, che (lo ricordiamo) ha recentemente chiesto delucidazioni a Skype e WhatsApp sulla sicurezza dei dati utente, ha rilasciato un video in cui mette in guardia gli utenti sui rischi per le proprie informazioni personali e gli insegna come proteggerle adeguatamente.

I consigli dei Garante

Per prima cosa bisogna evitare di conservare le chiavi di accesso e i dati bancari sul proprio device mobile perché “potrebbero essere smarrite o rubate, o perfino clonate”. Una volta che un tablet o smartphone viene dismesso è opportuno effettuare un reset per riportarlo alle condizioni originarie e non lasciare tracce di sé. Fino a quando le password non potranno essere lette direttamente dalla mente dell’utente, il PIN deve essere il più complesso possibile così come le password ed è consigliabile conservare il codice IMEI per chiedere il blocco a distanza del dispositivo in caso di furto o smarrimento. Bisogna fare attenzione sulle policy di privacy dei social network, soprattutto per quanto riguarda la geolocalizzazione e sul livello di protezione delle reti Wi-Fi libere. Infine, bisogna essere cauti nell’aprire link o messaggi di posta sospetti.

Fatti smart!

Leggi anche:  Continua l'estate del cybercrime: cosa fare?