La Polizia di Roma diventa social

La Questura capitolina ha aperto uno spazio di dialogo con i cittadini su Facebook e Twitter

La Polizia di Roma ha deciso di avvicinarsi ancora di più alle esigenze dei cittadini aprendo due account sui principali social network Facebook e Twitter. Su queste piattaforme sarà possibile visionare comunicati, foto e video sulle attività operative, sulle commemorazioni, gli interventi di soccorso e gli appelli utili a fini di indagine. Attraverso questo nuovo spazio i cittadini potranno confrontarsi direttamente con le Autorità che per la prima volta sembrano interessate al feedback delle persone che sono chiamate a tutelare. Sul profilo Facebooke Twitter, account @QuesturaDiRoma viene comunque sottolineato come per denunce e vere emergenze bisogna affidarsi al classico 113. Sul social dei cinguettii si possono trovare anche il profilo della Questura di Aosta e quello di una poliziotta “agente Lisa”, che ritwitta tutte le notizie più interessanti che riguardano la Forze dell’Ordine.

I primi interventi

I primi commenti degli utenti riguardano gli scontri di piazza e le manifestazioni contro la crisi e il Governo e le azioni di repressione attuate dalla Polizia. I fan della pagina chiedono alla Questura di non usare la violenza contro chi scende in piazza ma, come aveva ricordato Pasolini, di tendere la mano a chi manifesta anche per loro. «Ricordatevi che siete padri o fratelli di quelli che protestano. Non impugnate le armi. Abbracciateli!» si legge e ancora «x favore non toccate i manifestanti… Non fate il gioco dei politici, voi poi siete odiati e condannati se succede l’irreparabile e loro stanno belli comodi a casa. Unitevi al popolo…».

Leggi anche:  Così Microsoft 11 forza l’utilizzo di Edge