Lavazza progetta in 3D con le soluzioni SolidWorks

L’eccellenza italiana incontra la tecnologia 3D all’avanguardia di SolidWorks

Dassault Systèmes annuncia che Lavazza, azienda italiana leader nel settore del caffè, ha scelto le soluzioni SolidWorks per supportare il proprio team di esperti nello di sviluppo di progetti per le nuove capsule e macchine da caffè.

Fondata a Torino nel 1895 da Luigi Lavazza, l’azienda inizia la propria attività producendo e commercializzando non solo caffè, ma anche sapone, spiriti, olio e spezie. Dopo pochi anni, tuttavia, la passione per la chimica del suo fondatore porta la ditta Lavazza a specializzarsi sul prodotto che la renderà famosa: il caffè.

Dopo aver brillantemente superato le difficoltà poste prima dalla Grande Guerra e, in seguito, dalla Seconda Guerra Mondiale, Lavazza si trasforma in società per azioni e introduce sul mercato i primi esempi di commercializzazione moderna proponendo le sue miscele nei sacchetti con il tipico logo rosso e nero.

Con prodotti innovativi e all’avanguardia non solo dal punto di vista della materia prima, ma anche del packaging e della comunicazione, Lavazza conquista il mercato italiano e straniero affacciandosi al nuovo millennio con il lancio di nuove qualità, nuovi distributori automatici, e con “A Modo Mio”, il nuovo sistema espresso automatico pensato appositamente per la casa.

Con più di 3800 dipendenti, 4 stabilimenti in Italia, 2 in Brasile e 1 in India, oggi Lavazza è una delle più importanti realtà produttive di caffè al mondo, la cui crescita si sta espandendo anche ad altri settori grazie all’acquisizione di aziende che operano nell’ambito delle bevande calde di alta gamma e nei preparati per sorbetti e creme fredde.

La sede di Settimo Torinese vanta un Innovation Center che ospita la divisione Ricerca & Sviluppo, la Direzione Macchine e il Training Center.

Leggi anche:  Nasce Arcwide: la joint venture tra BearingPoint e IFS

La scelta del software SolidWorks da parte di Lavazza è nata proprio all’interno del dipartimento Ricerca&Sviluppo, che si occupa anche della progettazione delle parti interne delle macchine da caffè: dopo essersi appoggiati per anni a studi di progettazione esterni e aver implementato licenze di fornitori sempre diversi, gli esperti di Lavazza hanno dunque avvertito l’esigenza di uniformarsi con uno strumento di lavoro unico.

Nell’estate 2012 sono state implementate le soluzioni CAD 3D SolidWorks Professional e SolidWorks Standard, che rispondono alle esigenze di 4 utenti totali. Tale scelta è stata dettata dalla collaborazione tra il colosso del caffè e il Politecnico di Torino, dove la maggior parte degli ingegneri del team Lavazza ha portato a termine i propri studi: poiché il Politecnico si avvale degli strumenti SolidWorks, infatti, l’introduzione della stessa soluzione anche in azienda è stata la naturale continuazione di un percorso positivo iniziato già in ambito accademico.

Nonostante questa collaborazione sia piuttosto recente, la divisione Ricerca&Sviluppo di Lavazza ha già avuto modo di sfruttare con successo gli strumenti di progettazione dell’azienda ultimando due progetti che hanno richiesto il supporto di un software CAD 3D: i meccanismi di movimentazione di due nuove macchine sono infatti stati disegnati interamente con software SolidWorks.

In questa occasione Lavazza ha avuto modo di sfruttare le soluzioni di progettazione 3D di SolidWorks sia nella versione CAD 3D Standard per la creazione rapida di parti parametriche, assiemi e disegni a livello di produzione, sia nella versione Professional, che consente di aumentare la produttività grazie a un sistema di gestione dei dati integrato che memorizza tutte le informazioni del progetto e tiene traccia di tutte le modifiche.

Leggi anche:  Tive arriva in Italia al Macfrut di Rimini

“Alla luce dell’organizzazione e delle dimensioni della divisione R&D di Lavazza, il software di progettazione CAD 3D di SolidWorks si è rivelato la soluzione ideale: la facilità d’uso abbinata a strumenti piuttosto avanzati ha infatti soddisfatto appieno le nostre esigenze, rappresentando un perfetto livello intermedio tra i linguaggi base e quelli di alto livello”, spiega Luca Bugnano, Dipartimento R&D, Macchine e Nuovi Sistemi di Estrazione di Lavazza. “Anche dal punto di vista dell’assistenza SolidWorks ha risposto in modo ottimale alle aspettative, fornendoci tutto il supporto necessario”.

La continuità di linguaggio con le risorse del Politecnico di Torino ha inoltre consentito allo staff di sviluppare progetti coerenti con un considerevole risparmio di tempo e risorse.

La collaborazione con Lavazza è un ulteriore esempio di successo a testimonianza di come il software SolidWorks venga scelto dai più prestigiosi atenei del Paese: gli studenti che imparano a utilizzare le soluzioni SolidWorks durante gli anni dell’università possono poi diventare “ambasciatori” nelle aziende presso le quali lavoreranno, portandole ad adottare strumenti con cui hanno già confidenza.

Nella scelta e l’implementazione delle soluzioni SolidWorks, Lavazza si è avvalsa dell’eccellente supporto consulenziale di Nuovamacut, rivenditore delle soluzioni SolidWorks in Italia.