Beta 80 e HP vincono la sfida dell’ICT

Come far crescere il business dell’azienda attraverso l’infrastruttura IT? Come aumentare (e misurare) le performance dei servizi IT erogati? Come gestire i costi e mantenere i limiti di budget fissati? Come aumentare il budget per i servizi IT?

Sono queste le principali domande che si pone oggi ogni IT Manager e a cui hanno cercato di dare risposta i protagonisti di “Start closing the gap”, l’appuntamento organizzato da Beta80 Group e HP presso lo Stadio Meazza di Milano.

Basandosi sulle “best practice ITIL”, Beta80Group e HP hanno proposto soluzioni concrete per diminuire il GAP verso IT Service Management e hanno sottolineato come la qualità dei servizi IT, guidata dalle esigenze di business e supportata da un buon prodotto software, possa davvero rivelarsi la chiave del successo.

Nel corso della giornata sono stati presentati alcuni dei prodotti che fanno parte dell’offerta di HP: Service Manager, Asset Manager, Project & Porfolio Management e uCMDB.

L’incontro ha quindi visto l’intervento di importanti testimonial, in particolare Borsa Italiana e Infocamere, che hanno potuto valutare sul campo i benefici delle soluzioni proposte da HP e Beta80 Group e li hanno esposti nelle loro case history.

A fine seminario, gli ospiti hanno avuto la possibilità di effettuare un tour guidato dello Stadio e di visitare il Museo di San Siro.

“Il tema della qualità e dell’efficienza dei processi IT è da sempre al centro della nostra cultura aziendale –  ha dichiarato Fabio Zennaro, Direttore Commerciale di Beta 80 Group. –

Tra i vari partner abbiamo scelto di lavorare con HP. Una collaborazione che vogliamo rendere sempre più fruttuosa mettendo a disposizione del mercato il know how sviluppato insieme sulle problematiche più attuali legate all’ IT Service Management”.
 

Leggi anche:  Consoft Sistemi è diventata sostenitore di Federprivacy