Cresce l’adozione del modello 1/1/1 di salesforce.com in tutto il mondo

La Fondazione Salesforce.com, azienda leader a livello mondiale nell’integrazione tra filantropia e business, ha annunciato il successo della propria “mission”, volta a promuovere tra le aziende di tutto il mondo la scelta di donare l’1% delle loro risorse a supporto di organizzazioni che contribuiscono a rendere il mondo un posto migliore.

Ad oggi, sono centinaia le aziende di ogni dimensione, tra cui Atlassian, C-Level Management, FinancialForce.com, Google, LiveOps, NewVoiceMedia e Seal Shield, ad aver adottato l’esclusivo modello di filantropia aziendale integrata 1/1/1 promosso da salesforce.com, in cui l’1% delle ore lavorative, l’1% del capitale azionario e l’1% dei prodotti viene donato alla community.

Il modello 1/1/1

L’idea che sta dietro al modello 1/1/1 di salesforce.com consiste nel far leva sulle potenzialità delle risorse aziendali, come la ricchezza intellettuale dei dipendenti, la tecnologia e/o i prodotti e le risorse finanziarie, al fine di migliorare le community e favorire un “capitalismo compassionevole”.

Il connubio di queste tre risorse si traduce per le aziende nella possibilità di offrire un aiuto concreto a organizzazioni no profit e di sostenere cause.

Grazie al modello 1/1/1 salesforce.com ha donato:

1% del tempo: i dipendenti di salesforce.com hanno messo a disposizione 6 giorni di lavoro per il volontariato. Fino ad oggi, i dipendenti hanno donato 178.000 ore.

1% dei prodotti: la Fondazione Salesforce.com ha promosso la donazione e lo sconto su licenze Salesforce CRM per le organizzazioni no profit, con l’obiettivo di accrescere la loro efficacia operativa e concentrarsi sulla propria mission. Ad oggi, sono 8.000 le organizzazioni no profit in 70 paesi ad utilizzare con successo le soluzioni di salesforce.com.

1% del capitale azionario: con l’1% delle azioni sotto forma di borse di studio per l’innovazione tecnologica a realtà no-profit e a programmi di sviluppo per i giovani, salesforce.com ha donato circa 20 milioni di dollari a strutture no-profit qualificate.

Leggi anche:  TIM e BT: accordo preliminare per l'acquisizione di due rami d'azienda di BT

Alcuni esempi di aziende che hanno adottato il modello:

C-Level Management – Jeff Scott, fondatore della società di consulenza per l’ottimizzazione del business e della tecnologia cloud, ha redatto il piano aziendale annuale volto a supportare gli obiettivi filantropici del proprio programma “Giving Back” e sta consigliando ad altre imprese di fare lo stesso. Nel 2010, C-Level offrirà borse di studio per un valore pari a oltre 125.000 dollari, fornirà servizi tecnici e di consulenza a una tariffa ridotta a tutte le organizzazioni no-profit e a istituti scolastici superiori e donerà il 50% di tutte le provvigioni sulle licenze di salesforce.com a strutture no-profit.

FinancialForce.com – L’azienda con sede negli Stati Uniti e nel Regno Unito sta adottando l’1-1 del modello di salesforce.com, con l’1% dei prodotti e l’1% delle ore lavorative dei propri dipendenti. FinancialForce.com offre tariffe scontate sulle licenze della sua tecnologia per la contabilità basata su cloud e per i servizi di consulenza ai clienti della Fondazione di salesforce.com. L’offerta prevede che l’azienda donerà fino a 10 licenze gratuite (in modalità read only) agli utenti CRM per visualizzare i dati finanziari. Questa potente funzionalità permette ai promotori e ai manager di acquisire una visione a 360 gradi dei propri costituenti.

LiveOps – LiveOps ha creato la propria Fondazione basandosi sul modello 1/1/1 di salesforce.com. Il piano prevede che venga stanziato circa l’1% delle quote più rilevanti per finanziare la fondazione, dopo un evento di liquidità. Offre donazioni in denaro sotto forma di borse di studio a organizzazioni supportate dai propri dipendenti, a partner commerciali e un riconoscimento fino a 500 dollari per dipendente all’anno. Infine, LiveOps consente ai suoi dipendenti di destinare in media l’1% delle loro ore lavorative a una qualsiasi organizzazione e di partecipare a eventi sponsorizzati dall’azienda.

Leggi anche:  Siemens e SAP insieme per accelerare la trasformazione industriale

NewVoiceMedia – NewVoiceMedia, fornitore leader di soluzioni intelligenti per la telefonia, con base nel Regno Unito e operativo in oltre 20 paesi, ha recentemente lanciato il suo modello 1/1/1. L’azienda concede tre giorni lavorativi per attività di volontariato, cinque licenze del proprio call center e dei prodotti speakserve.com, incluse attività di formazione e assistenza, e offre sconti a enti di beneficenza qualificati. Ha inoltre istituito una propria fondazione volta a fornire borse di studio.

Seal Shield – Ispirandosi al modello 1/1/1 presentato da Marc Benioff a Dreamforce, la conferenza di salesforce.com dedicata a utenti e sviluppatori, questo produttore di soluzioni tecnologiche lavabili recentemente apparse su Good Morning America, ha implementato il modello 1/1/1 adattandolo in base alla dimensione dell’azienda e alle sedi presenti in diverse aree geografiche. Per quanto riguarda l’1% delle ore lavorative, i dipendenti di Seal Shield stanno partecipando al programma di volontariato della Disney "Give a Day, Get a Day", per l’1% del prodotto, l’azienda sta offrendo le sue tastiere e mouse lavabili e antimicrobici al sistema locale bibliotecario; per l’1% del capitale, prevede di convertire l’1% del suo capitale aziendale sotto forma di garanzia così da poter istituire una propria fondazione.