Ciniero, IBM Italia: Supercomputer “Fermi” primato per il Paese

“Vedere il Cineca ai primi posti nel mondo come polo del supercalcolo è per noi motivo di particolare orgoglio”: così si è espresso l’amministratore delegato di IBM Italia, Nicola Ciniero, alla cerimonia di inaugurazione del “Fermi”, il supercomputer più potente d’Italia (7° posto su scala globale, 2° in Europa) installato presso il Consorzio bolognese.

“In Italia abbiamo bisogno di poli di eccellenza come il Cineca – aggiunge Ciniero – perché sono capaci sia di trainare la crescita tecnologica, sia di innescare iniziative in nuove aree di potenziale sviluppo”.

“Naturalmente non c’è Innovazione senza investimenti in Information Technology. Ma non mi riferisco solo ai grandi computer come questo: penso anche alla formazione, alle competenze scientifiche e consulenziali, alle risorse umane e ai finanziamenti. Tutto ciò – conclude Ciniero – deve essere aiutato da un più forte processo di convergenza tra istituzioni, atenei, imprese”.

Il supercomputer Fermi, basato su un sistema Blue Gene/Q di IBM, avrà un ruolo di peso per lo sviluppo della ricerca di base e applicata, in Italia e all’estero: per esempio nei progetti legati alla fisica dei materiali, alle nanotecnologie, alle scienze ambientali e alla modellazione di complessi organismi biologici come la rappresentazione della corteccia celebrale.

Leggi anche:  Il progetto “CANP”, con Consoft Sistemi a capofila, si aggiudica il premio IR20 Piemonte Innovazione e Ricerca