Un QR Code e un software innovativo per “parlare” con l’olio

Gruppo Pragma (Trieste-Milano-Roma) con la startup Intoote presenta Olivia l’ “Olio che parla” a Olio Capitale, la prima e unica fiera dedicata all’olio extra vergine di oliva che si svolge a Trieste fino al 10 marzo presso la Stazione Marittima

Grazie alla sua innovativa tecnologia dei conversational agent, in collaborazione con l’Associazione Donne dell’Olio, Intoote ha realizzato Olivia, un agente dialogante che consente a clienti, appassionati, cultori dell’olio di “parlare” con gli oli extra vergine.

Con uno smartphone o un tablet basterà riprendere il QR Code stampato sul piccolo pendaglio appeso al collo di ogni bottiglia e fare domande: usi, caratteristiche, curiosità, differenze, degustazione, consigli per il consumatore. Olivia risponderà direttamente in linguaggio naturale e guiderà l’utente alla scoperta dell’affascinante mondo dell’olio d’oliva.

I conversational agent o agenti dialoganti sono programmi che comprendono il linguaggio naturale, cioè quello che gli esseri umani utilizzano per parlare e scrivere, rispondendo e agendo di conseguenza. Sono destinati a diventare un nuovo standard per i servizi digitali e rappresentano un importante sviluppo in molti aree applicative: marketing, eCommerce, help desk, contact center e user assistance, education, servizi di informazione e di assistenza personalizzata.

La piattaforma Intoote che ha dato vita ad Olivia è stata realizzata presso il laboratorio di ricerca su NLP di Gruppo Pragma a Trieste, in Area Sciente Park. Si tratta di un sistema software appositamente ideato per creare e gestire questo tipo di applicazioni, basato sui più avanzati progressi nel campo dell’intelligenza artificiale, dell’intelligenza collettiva e del natural language processing. Esperti della materia e autori possono scrivere direttamente le basi di conoscenza senza dipendere da tecnici o linguisti. Le basi di conoscenza diventano veloci da costruire, facili da aggiornare, sfruttano le esperienze degli utenti e la conoscenza informale.

Leggi anche:  Ricoh, come ripensare al workplace in modo dinamico

Nel novembre 2012, Gruppo Pragma insieme a Dialobot ha fondato Intoote Scarl, iscritta al registro delle startup innovative, specializzata nella progettazione e realizzazione di agenti dialoganti. Nel primo anno di vita la società ha già realizzato applicazioni per importanti clienti e progetti innovativi e sta approfondendo la propria ricerca nel settore degli oggetti dialoganti, la nuova frontiere di Internet.