Un tattoo ti leggerà la mente

Appassionati di tatuaggi? Sappiate che presto potrete averne uno molto particolare, capace di trasformarvi in uomini telepatici

Possono piacere o meno, ma c’è un momento della vita di (quasi) tutti in cui è balzata in testa l’idea di farsi un tatuaggio. C’è anche un momento successivo in cui bisogna mentire al famigliare di turno dicendo che quel cerotto è a causa di una caduta/scottatura/qualsiasi altra cosa. Ma avete mai pensato di dire che quel tatuaggio è in realtà un dispositivo elettronico?

Novelly Johnny Mnemonic

Grazie ai ricercatori dell’Università della California, ci sarà presto la possibilità di installarsi sulla parte superiore della fronte un piccolo gadget che legge quello che ci passa per la testa, si connette alla rete via wireless ed è completamente rimovibile. Coniato come “Brain Machine Interface” (BMI), il dispositivo wireless ha la capacità di svolgere le funzioni di un normale impianto cerebrale, tipicamente utilizzato per mappare i segnali del cervello, ma anche comandare a distanza apparati e strutture, come una “normale” attività di telepatia.

Progresso senza freni

Come suggerisce Techradar, negli ultimi anni gli studi e le ricerche negli impianti cerebrali hanno avuto uno sprint importante, permettendo agli scienziati di esplorare le nozioni di controllo del pensiero con macchine e strutture esterne, con risultati sorprendenti. Un esempio è il progetto Brain Gate, un piccolo chip che riceve input dal cervello per comandare computer e arti robotici con il solo pensiero. Il BMI è però diverso: ha uno spessore di circa 100 micrometri il che vuol dire più sottile di un capello umano. Il BMI è costituito da una gomma traslucida che può essere modellata in qualsiasi forma e attaccata alla fronte per ricevere gli impulsi del cervello, senza necessità di un’installazione sottocutanea, decisamente più invasiva.

Leggi anche:  Nuova offerta Consip per Pc e stampanti a basso impatto ambientale