Adsense nel mirino

Puoi discutere questo post nel nostro gruppo su Facebook, cliccando qui

Clicca su diventa fan per essere aggiornato!

 L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella sua adunanza del 3 marzo 2010, ha deciso di estendere l’istruttoria per possibile abuso di posizione dominante, avviata nei confronti di Google l’estate scorsa, alle condizioni imposte in Italia agli editori dei siti web nei contratti di intermediazione per la raccolta pubblicitaria on-line.

Nel mirino c’è il programma Adsense che è molto efficace ma certo non brilla per chiarezza e trasparenza.

Se ne discute qui

Leggi anche:  Come un’azienda può gestire la diffusione di fake news durante una crisi