SOFTWARE AG FACILITA L’INNOVAZIONE


Nell’ultima graduatoria Truffle 100, relativa ai più importanti produttori di software europei, la società tedesca occupa il quarto posto assoluto

 

Darmstadt – La sede storica di Software AG (www.softwareag.com) è collocata nel comprensorio di Francoforte, divenuto il più forte distretto tedesco dedicato all’Ict. In questa area risiede un’alta concentrazione di imprese impegnate nella produzione di programmi applicativi e di middleware, in grado di fare network e di guidare l’innovazione della società digitale in Germania. Inoltre, malgrado l’ultima crisi economica, nella maggior parte dei casi il ruolo propulsivo svolto dai fornitori di software è stato premiante e ha conseguito i migliori risultati del comparto Ict.

 

Strategia per l’innovazione

Infatti, come ha sottolineato Karl-Heinz Streibich, Ceo di Software AG e membro del Supervisory Board di IDS Scheer AG, l’organizzazione da lui guidata rappresenta la migliore testimonianza di questi risultati, con una crescita del fatturato sempre a doppia cifra negli ultimi cinque anni, fino all’attuale miliardo di euro, e un aumento degli utili più che doppio nello stesso periodo.

«Le ottime performance e la nostra capacità di generare cashflow – ha spiegato Streibich durante un incontro di presentazione delle linee di sviluppo strategico previste per Software AG – ci hanno permesso negli ultimi anni di portare a termine importanti acquisizioni e di posizionarci come leader del Process management excellence».

I quaranta anni di innovazione percorsi da Software AG partono dal glorioso Adabas, primo database transazionale ad alte prestazioni. In tempi più recenti, la politica di acquisizioni citata da Streibich ha portato all’ingresso nel 2007 dell’americana webMethods, ideatrice della prima piattaforma B2B basata su tecnologie Soa, affiancata nel 2009 dalla tedesca IDS Scheer AG (www.ids-scheer.com), che con Aris aveva posto il primo mattone di una piattaforma per il Business process analysis.

Leggi anche:  Spindox presenta la comunicazione di pre-ammissione sul mercato AIM Italia

«Noi offriamo la soluzione di Business process management più facile da utilizzare – ha osservato Streibich –, ma anche con il minore Total cost of ownership. I nostri brand sono leader nelle soluzioni per la gestione di strategy, design, integrazione e monitoraggio dei processi».

 

Business process management

Già nelle attività precedenti l’acquisizione, IDS Scheer AG aveva raggiunto significativi livelli di competenza nell’ambito del Business process management, combinando la ricerca tecnologica con l’esperienza pratica e mostrando attenzione nel coniugare le esigenze del business con le soluzioni dell’It.

«Gli anni di esperienza maturati da IDS Scheer AG ci hanno permesso di sviluppare sistemi e metodologie specializzate per questo ambito – ha ribadito Streibich -, che si riflettono in ogni aspetto delle nostre soluzioni basate su Aris, su webMethods e sui servizi di consulenza correlati alle esigenze del cliente».

Sia per Software AG che per IDS Scheer AG, la Business process excellence non è solo uno slogan, ma una filosofia di base e un impegno con i clienti dal momento dell’ingaggio.

«Abbiamo sempre fornito soluzioni per migliorare le linee di business dei nostri clienti – ha fatto osservare Wolfram Jost, membro del Group Executive Board di IDS Scheer AG – misurando il successo dei nostri progetti tramite l’incremento della loro produttività e profittabilità. Questo è il modo in cui supportiamo i nostri clienti nell’attuale criticità competitiva e nelle future sfide».

 

Truffle 100

Da un punto di vista più ampio, come risulta nelle riflessioni fatte da Streibich per il mercato europeo, se in generale l’Ict è stato il motore dell’innovazione e negli ultimi 10 anni ha permesso di incrementare la produttività del 50% in area Eu, le società europee del settore software nella maggior parte dei casi sono ancora troppo piccole e operano in un mercato frazionato. In particolare tra le prime 100 società a livello mondiale, 74 sono statunitensi e solo 10 europee, tra le quali Software AG.

Leggi anche:  ADP nominata tra le “World's Most Admired Companies” di Fortune Magazine

Il proseguimento dell’incontro a Bruxelles, per potere anche assistere presso la Commissione Europea alla conferenza dal titolo “Ricerca e innovazione: trasformazione delle competenze in profitto”, è stata l’occasione per partecipare alla presentazione di Truffle 100 (www.truffle100.com). Questo rapporto, stilato da Truffle Capital (www.truffle.com), è giunto alla quinta edizione e riporta la graduatoria e una approfondita analisi delle prime 100 società “europee” produttrici di software.

Da un breve colloquio con Bernard-Louis Roques, co-founder di Truffle e general partner per l’Information Technology, è emerso che la società di venture capital ha promosso la ricerca per conoscere meglio le caratteristiche dei fornitori europei di software e le dinamiche del mercato comunitario, in quanto potenziale ambito di operazioni di M&A.

«Nel ranking del 2009, basato sui dati ottenuti da ricerche e analisi condotte da CXP (www.cxp.fr), da IDC (www.idc.com) e da Top 100 Research Foundation (www.softwaretop100.org) – ha evidenziato Roques –, Software AG figura al quarto posto assoluto, portando un contributo primario nella costituzione e nello sviluppo del distretto software posto nel sud-ovest tedesco».

Da una rapida scorsa all’elenco, si osserva che la prima società italiana compare al 21esimo posto e tra le prime 100 ne figurano soltanto 5.