SolidWorks World 2013 Il CAD 3D verso nuovi traguardi

L’incontro annuale degli utenti e partner della società del CAD meccanico festeggia l’edizione numero 15 con oltre due milioni di utenti nel 2012 e l’annuncio di My.Solidworks.com

 

di Edoardo Bellocchi

 

Bertrand Sicot, chief executive offi cer di SolidWorksOrlando, Florida – L’incontro mondiale (20-23 gennaio al Walt Disney World) degli utenti di SolidWorks (www.solidworks.it) è stato inaugurato come di consueto da Bertrand Sicot, CEO della società, che fa parte del gruppo francese Dassault Systèmes e che si posiziona tra i leader mondiali nel settore del software di progettazione CAD meccanico 3D, oltre che delle soluzioni di prototipazione digitale e di gestione del ciclo di vita dei prodotti (PLM).

Con quattromila e 500 partecipanti, 280 sessioni tecniche e oltre 100 solutions partner presenti nell’area dedicata, l’appuntamento annuale si conferma come uno degli eventi più attesi da parte della SolidWorks community.

«Nel 2012 abbiamo raggiunto il record di oltre due milioni di utenti – ha evidenziato Bertrand Sicot – e solo quattro anni fa, ne avevamo un milione. Siamo qui per festeggiare il raddoppio di questa cifra».

 

3D EXPERIENCE

L’evento di Orlando ha visto anche l’annuncio di novità, come My.Solidworks.com, soluzione dedicata alla condivisione di progetti e basata sui prodotti Exalead e Netvibes di Dassault Systèmes, e SolidWorks Mechanical Conceptual, definita da Sicot come «la prima applicazione sviluppata per la 3D experience che si pone in maniera complementare per tutti i nostri prodotti, con un occhio di riguardo verso il mondo della meccanica». Si tratta di una soluzione attesa, in quanto «oltre il 30% del tempo dedicato allo sviluppo dei prodotti è impiegato nella fase concettuale» – come è stato sottolineato da Bernard Charles, CEO di Dassault Systèmes. Con SolidWorks Mechanical Conceptual, disponibile sul mercato a ottobre, «sarà possibile catturare i concetti e le idee digitalmente, per poi condividerli con gli altri soggetti coinvolti nel processo di sviluppo prodotto, sempre nella massima flessibilità, in quanto si possono usare anche piattaforme social private».

Leggi anche:  Evoluzione del data streaming processing e analytics

L’ORA DEI ROBOT

Grande spazio è stato riservato alle esperienze degli utenti, tra le quali hanno spiccato quella di SageCheshire – che ha sottolineato il ruolo fondamentale della progettazione 3D per il successo dell’impresa Red Bull Stratos (con Felix Baumgartner che si è lanciato da 39mila metri di altezza e ha superato la barriera del suono) – e quella della società tedesca Festo, attiva nell’automazione e nella bionica (www.festo.com), che ha suscitato notevole sensazione presentando un volatile meccanico del peso di soli 450 grammi, progettato con SolidWorks, capace di volteggiare a lungo per la sala conferenze. Sempre in tema di oggetti volanti, notevole potenziale hanno mostrato i robot quadrirotore, simili a elicotteri in miniatura, realizzati da un team di ricercatori dell’Università della Pennsylvania capitanati da Vijay Kumar, che hanno dato un saggio della propria duttilità, volando in formazione e costruendo una struttura tridimensionale.

IL BUSINESS IN ITALIA

La presenza di Luca Rossettini (in SolidWorks dal 1997, anno in cui ha fondato in Italia la divisione Southern Europe), attuale vicepresident sales per l’area EEMEA, ha consentito di fare il punto sull’andamento del business 2012 sul mercato nazionale. «Siamo stati molto soddisfatti dell’anno appena trascorso – ha spiegato Rossettini – in quanto nella mia area abbiamo registrato un aumento del fatturato del +9%, guidato principalmente dall’area balcanica, con la Turchia in prima linea, e dal Medio Oriente, ma soprattutto grazie al notevole contributo dell’Italia, che ha chiuso al 99% degli obiettivi, pur in presenza di target molto ambiziosi. L’Italia ha avuto un andamento migliore rispetto ad altri Paesi europei e questo rappresenta un ulteriore motivo di orgoglio e di ottimismo per il prossimo biennio». In Italia, il 2013 di SolidWorks si è aperto con la nomina di Marco Gazzetto a direttore commerciale per l’area Italia, Balcani e Israele, che conta circa il 50% del totale EEMEA. Per Gazzetto si tratta di una sorta di ritorno a casa, in quanto aveva già seguito il business italiano nei primi due anni successivi al suo ingresso in SolidWorks, avvenuto nel 2006.