Apple: ecco il brevetto per iTime

L’azienda ha ricevuto ieri l’approvazione da parte dell’ufficio dei brevetti statunitense. L’arrivo a ottobre

Apple ha finalmente ricevuto il via libera per produrre il suo smartwatch. La notizia arriva direttamente dallo “United States Patent and Trademark Office”, sul cui sito è possibile leggere il tipo di brevetto ottenuto dall’azienda di Cupertino. Si tratta di un orologio digitale con funzioni smart, alla stregua dei modelli attualmente sul mercato. Nel brevetto, Apple sottolinea l’interazione del dispositivo con computer, tablet e smartphone, per ricevere e inviare dati. Come gli ultimi Android Wear, anche dall’orologio di Apple sarà possibile controllare le email, SMS e altre notifiche in arrivo su iPhone e iPad, senza tirarli fuori dalla borsa.

Secondo alcune fonti, lo smartwatch di Apple dovrebbe arrivare ad ottobre, in tempo per essere presentato dal palco del Moscone Center assieme al nuovo iPhone 6. Il fatto che l’ok a procedere da parte dell’ufficio brevetti statunitense sia arrivato solo ieri non vuol dire che finora Apple sia rimasta ferma. È probabile che i laboratori della Mela siano già pronti a produrre il dispositivo (qualora non l’abbiano già fatto); il documento approvato era solo l’ultimo tassello in vista del lancio.

iTime

il documento reso disponibile dal Trademark Office indica anche il nome che avrà lo smartwatch di Apple. Sul quadrante si legge infatti “iTime”, lasciando presagire che sia questo il termine che la Mela userà per il suo orologio. Come sottolinea il sito Apple Insider, che per primo a svelato il brevetto di Apple, l’orologio dovrebbe avere anche dei particolari controlli gestuali, per cui l’utente, invece di cliccare o spostare le finestre sul piccolo display, potrebbe scuotere  il dispositivo , capovolgere il braccio o toccare lo schermo per attivare funzioni particolari, così come sarà evidentemente presente l’integrazione con Siri per gestire le app con il controllo vocale.

Leggi anche:  Sta per arrivare il Moto G7 Power