Doodle (con bug) per Gerardo Mercatore, omaggio al cartografo fiammingo

Doodle (con bug) per Gerardo Mercatore, omaggio al cartografo fiammingo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi cade il 503esimo anniversario dalla nascita di Gerhard Kremer, matematico, astronomo e cartografo fiammingo del ‘500: Google gli dedica uno dei suoi Doodle illustrati a tema, maquesta volta commette un piccolo errore, restituendo come risultato della ricerca “GerdarDo Mercatore”

Anche il motore di ricerca più famoso del mondo può sbagliare. Google ci ha abituai ai suoi fantasiosi e azzeccati doodle con cui ogni tanto rende omaggio a personalità celebri degli ambiti più disparati, ma stavolta ci mette un “bug” nella query di ricerca. Poco male, l’importante è il pensiero, come si dice in questi casi. E il pensiero di Google questa mattina va al cartografo fiammingo del 500 conosciuto come Gerardus Mercator, poi italianizzato in Gerardo Mercatore, divenne celebre per i suoi studi nella cartografia e per aver inventato un sistema di proiezione cartografica che ha preso il suo nome (proiezione di Mercatore).

Una vita dedicata alle mappe

Ecco perché il Doodle lo raffigura seduto, chino su un mappamondo: l’attività a cui Mercatore dedicò tutta la sua vita, cercando metodi per raffigurare correttamente la superficie terrestre sulle mappe.
Kremer ebbe anche il merito di introdurre per primo nelle mappe geografiche il carattere corsivo italic, per migliorarne la leggibilità e che rimase fino al XIX secolo per le rappresentazioni geografiche. In qualità di cartografo ducale, dopo la nomina nel 1563, produsse numerose mappe. E’ in questo periodo che nasce il nome “Atlante” per le pubblicazioni di carte geografiche in libro.
Kremer morì il 2 dicembre del 1594, a Duisburg, a 82 anni. Le sue spoglie si trovano presso la chiesa del Salvatore di Duisburg (Salvatorkirche).

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Categorie: Web