Google operatore mobile con Project Fi

Project Fi è il sogno nel cassetto di Big G che si appresta a offrire servizi telefonici e di traffico dati

Qualche settimana fa, la comunità di smanettoni di XDA aveva pubblicato un firmware Android modificato per Nexus 6 basato però su una versione ufficiale del sistema operativo numerata 5.1. Al di là degli orpelli grafici, ciò che risaltava era una nuova app chiamata Tycho che farebbe parte del cosiddetto Project Fi. Cosa c’è dietro questa sigla è stato spiegato proprio da XDA. All’interno di alcuni codici dell’aggiornamento di Android è stato possibile individuare delle stringhe che racchiuderebbero alcune nuove piattaforme pensate da Big G per concorrere con gli operatori di telefonia classici; Project Fi starebbe per “progetto Wi-Fi”.

Cosa si può fare

Coloro che hanno estratto l’apk dell’app e installata hanno mostrato ai fan le prime funzionalità del servizio che ovviamente al momento non è ancora attivo. Il tutto si basa su una gestione trasparente del proprio traffico sia per quanto riguarda le telefonate che l’invio degli sms e le connessioni a internet; gestione che si rifà all’utilizzo di Google come fornitore principale. All’interno di Tycho, l’app di gestione parte di Project Fi, è possibile visualizzare i propri consumi e persino richiedere un nuovo numero di telefono che a quel punto potrebbe essere gestito in maniera virtuale senza l’inserimento di alcuna sim. La caratteristica più interessante riguarda però la connessione dati visto che allo scadere del mese i mb non consumati non si perdono ma vengono accumulati per essere disponibili il mese successivo, un’opzione che al momento nessun operatore standard offre. Non è chiaro se Google rilascerà l’ecosistema a breve o con il prossimo Android 6 ma è certo che la concorrenza europea sta già tremando.

Leggi anche:  Un salto generazionale: grazie al 5G nascerà “l'impresa in tempo reale”