Cisco cambia la piramide, in cima arriva Chuck Robbins

La nuova carica sarà effettiva a partire dal prossimo 26 luglio. Il CEO attuale diventerà presidente esecutivo

Cisco Systems cambia. Al vertice della piramide aziendale ci sarà dal 26 luglio Chuck Robbins che prende il posto di John Chambers, per quasi ventiquattro anni nell’azienda e per venti amministratore delegato. La multinazionale apre ora le porte a Robbins che è a Cisco dal 1998 dove fino all’ingresso del nuovo ruolo continuerà a ricoprire il posto di responsabile delle attività globali. “Quando sono entrato in Cisco sapevo di voler far parte di un’azienda fondamentale dal mio punto di vista. Qui le possibilità di crescita sono illimitate e sono ancora convinto che possiamo giocare un ruolo chiave nei futuri cambiamenti nel campo dell’innovazione” – ha detto Robbins in una nota inviata dopo la comunicazione ufficiale.

Prosieguo ideologico

Il passaggio del testimone di John Chambers non era nell’aria ma nonostante questo i programmi dell’azienda non cambiano proprio perché il lavoro di Chuck Robbins prosegue idealmente quello avviato dall’ancora attuale CEO ben venti anni fa. Lo dimostrano gli altri membri del board come Carol Bartz che dopo la notizia ha detto: “Ho assistito alla crescita umana e professionale di Robbins che per 17 anni è stato uno dei migliori leader in Cisco. Credo che nessuno meglio di lui possa proseguire quanto fatto da Chambers visto che la sua figura è emersa tra quella degli altri candidati proprio per le capacità di vedere lontano e connettere la visione della compagnia con i valori e le persone che ogni giorno contribuiscono a rendere reali tante idee lungimiranti”.

Leggi anche:  GoDaddy presenta il nuovo logo “the GO”