Facebook come YouTube, punta tutto sui video

Facebook come YouTube, punta tutto sui video
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il social network ha aggiornato l’algoritmo che gestisce la sezione video così da mostrarne di più rilevanti sulle bacheche degli iscritti

Facebook è in grado di sapere quali video guardiamo? Si assolutamente e lo fa per proporci meglio cosa visualizzare in futuro. Il social network già utilizzava un algoritmo per studiare meglio come attirare i click degli iscritti ma ora può farlo in maniera più diretta, suggerendo i filmati da guardare. Il merito, o la colpa dipende, è dell’aggiornamento dell’algoritmo relativo alla sezione dei video che vengono mostrati sulle bacheche degli utenti così da cogliere tutte le loro preferenze senza che debbano completare alcun questionario.

Altro che esperimenti

In realtà non si tratta di un esperimento vero e proprio perché già intrinseco nel funzionamento stesso della piattaforma, che però ha spiegato di poter fare molto di più in quanto ai contenuti apprezzati dalle persone. Nello specifico Facebook è in grado di sapere i video più fruiti, quelli visualizzati a schermo intero oppure i filmati in cui viene disattivato l’audio; inoltre l’azienda di Menlo Park può capire in quali posizioni si trovano i contenuti video più cliccati così da mostrarne di successivi in sezioni più calzanti per la caduta dell’occhio degli iscritti. E’ l’evidenza che Facebook intende puntare molto su quel tipo di utenza avvezza alla visione di video magari anche di durata rilevante, al pari di quanto avviene su YouTube. E potrebbe essere proprio la piattaforma di Google la più preoccupata per l’evoluzione algoritmica di Facebook che punta ad essere molto di più di un social network.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Chrome, il browser di Google, compie 10 anni
Categorie: Web e Social
Tags: Facebook, YouTube