Windows 10 è su oltre 200 milioni di dispositivi

Windows 10 è su oltre 200 milioni di dispositivi

Il sistema operativo di Microsoft comincia a dare i suoi frutti con una crescita del 400% più veloce del predecessore

Microsoft comincia il 2016 col botto. L’azienda di Redmond ha infatti comunicato di aver raggiunto una pietra storica nella diffusione del sistema operativo Windows 10. L’OS è infatti presente su oltre 200 milioni di dispositivi attivati in tutto il mondo, inclusi computer, smartphone, tablet e console di gioco. Sappiamo infatti quanto la compagnia di Nadella abbia lavorato per unificare le esperienze delle diverse piattaforme e restituire un ecosistema il più simile possibile su device considerati tanto differenti. Il resto lo ha fatto un aggiornamento gratuito, che ha permesso agli utenti di dotarsi di 10 senza spendere neanche un centesimo, seguendo così la stessa linea intrapresa da anni dalla rivale Apple.

I numeri

Secondo Microsoft, Windows 10 è stato scaricato 75 milioni di volte durante il mese di lancio e ad ottobre era già installato su oltre 110 milioni di dispositivi. Una crescita che si traduce in un’adozione del 400% più veloce rispetto a Windows 8 e del 140% rispetto a Windows 7. Da rivedere dunque anche la quota di mercato dell’ultima release di Redmond che, secondo i dati forniti dagli analisti di Net Applications, raggiunge il 9,96% del market share dei sistemi operativi ma su una stima di 164 milioni di device attivi. I numeri hanno subito una rapida crescita dopo il Black Friday quando è stato attivato più del 40% degli oltre 200 milioni di apparecchi con a bordo Windows 10, considerando anche l’acquisto di smartphone Lumia e della console domestica Xbox One, da qualche mese potenziata da una versione ad-hoc dell’OS di Microsoft.

Categorie: Hi-Tech