Microsoft trasforma lo smartphone in una password

Microsoft trasforma lo smartphone in una password

Microsoft Authenticator permette di collegare lo smartphone a un account dell’azienda di Redmond trasformando il device in un sicuro e semplice metodo di autenticazione

Il bisogno di proteggere i propri dispositivi dai malware e dagli accessi non autorizzati non può prescindere dalla comodità della procedura di autenticazione. Effettuare troppi passaggi per certificare di essere il possessore del device o la necessità di ricordarsi decine di password sono problemi che Microsoft ha voluto risolvere con una nuova versione dell’app Microsoft Authenticator. In precedenza il software consentiva di utilizzare solamente l’autenticazione a due fattori ma ora permette di accedere a qualsiasi dispositivo mobile o fisso direttamente dal proprio smartphone. L’utente dovrà semplicemente possedere un account di Microsoft ed eviterà di dover inserire ogni volta la password.

Il primo passo per poter utilizzare Microsoft Authenticator consiste nel selezionare l’opzione “phone sign-in” sul proprio profilo. Quando si procederà ad autenticarsi, lo smartphone riceverà una notifica in cui si chiederà di approvare il login. Una volta confermata la propria identità si accederà ai vari servizi senza dover scrivere alcuna password o seguire complicate procedure di protezione. “Per qualsiasi altro account, o se si è offline, sarà possibile usare il generatore predefinito di codice di sicurezza”, si legge nella descrizione dell’app. L’utente potrà comunque tornare al metodo classico di autenticazione quando lo desidera. Curiosamente Microsoft Authenticator è disponibile per PC, iOS e Android ma non per Windows Phone.

Categorie: Sicurezza