EP Produzione, più energia alla transformation

La società energetica ha trasformato e innovato la propria infrastruttura tecnologica rendendo più flessibile e semplice il modo di lavorare dei propri dipendenti. Il CFO, Peter Cernàk: «Cloud e security sono le chiavi del successo»

EP Produzione è la società italiana di generazione elettrica del gruppo energetico ceco EPH, player europeo di primo piano con attività nella Repubblica Ceca, Slovacchia, Germania, Regno Unito e Ungheria, ma anche in Italia. EP Produzione produce e gestisce sul territorio nazionale una capacità di generazione complessiva pari a 4,3 GW, attraverso cinque impianti a gas e uno a carbone per un totale di circa 530 persone impiegate in tutta Italia. «Le nostre centrali sono efficienti e altamente performanti, e operano secondo i più elevati standard ambientali, di sicurezza e affidabilità» – spiega Peter Cernák, CFO di EP Produzione.

Separazione dell’infrastruttura

L’azienda, insieme con il partner tecnologico Comedata, ha realizzato un importante progetto di trasformazione della sua architettura ICT. Obiettivo principale, la separazione dell’infrastruttura di EP Produzione da E.ON, in seguito all’acquisizione degli asset di generazione elettrica da parte di EPH. Nella fase di delivery, il progetto informatico ha garantito una migliore protezione dei dati e degli applicativi, insieme alla scalabilità delle soluzioni e all’aumento della produttività degli utenti interni. «Ora abbiamo un’infrastruttura IT ancora più efficiente, più innovativa e user-friendly», sottolinea il manager. «Ci siamo dotati di soluzioni in cloud e di tool Microsoft completamente integrati nelle nostre applicazioni. La componente tecnologica è di fondamentale importanza in una grande realtà come la nostra, perché abilita la collaborazione tra gli utenti interni e la condivisione delle informazioni. In un business che gestisce operazioni complesse su tutto il territorio nazionale, occorre necessariamente coordinare il lavoro di tutti i team presenti in siti diversi. Un altro aspetto per noi premiante è stato gestire questo progetto principalmente internamente, con le nostre forze e professionalità, forti anche di una partnership con Comedata che ci ha permesso di realizzarlo».

Le aree coinvolte nel progetto

Le aree coinvolte nel progetto sono state, oltre alle postazioni di lavoro, le reti e i datacenter, gli applicativi e i dispositivi telefonici fissi e mobili, in particolare quelli per la fonia VoIP. Ma un ruolo importante all’interno del progetto è stato giocato anche dagli strumenti di videoconferenza e dalle soluzioni Microsoft Office 365, sempre puntando sulla sicurezza dei dati con sistemi di multi-factor authentication. L’infrastruttura della società è stata potenziata e resa più snella, e gli strumenti più semplici da usare grazie al cloud, mentre l’impatto della trasformazione digitale – lato applicativi – ha riguardato le centinaia di utenti SAP, il nuovo sistema di posta elettronica in Office 365 e l’integrazione degli applicativi on premise con i servizi evoluti di collaboration in cloud. La produttività invece è stata aumentata tramite l’accesso multidevice alle email, strumenti innovativi di calendari e contatti e servizi di messaggistica istantanea, conferenza audio, video e web. «Il cloud ci ha permesso di ottenere una business continuity all’altezza di un’azienda realmente dinamica, migliorando i processi e implementando soluzioni di disaster recovery, oltre a sfruttare al massimo i sistemi di business intelligence» – spiega il CFO.

Leggi anche:  Facebook e Google vogliono far parlare le AI

Un sistema flessibile e scalabile

Oltre all’obiettivo prioritario della separazione tra le infrastrutture informatiche di EP Produzione e E.ON, vi erano però anche obiettivi collegati al distacco delle due realtà. Il primo era ottenere i vantaggi della virtualizzazione nella “nuvola”. Il secondo, creare un sistema flessibile, scalabile e in grado di soddisfare rapidamente le esigenze degli utenti. Questi ultimi chiedevano di poter disporre di un singolo punto di risposta per le problematiche IT e di avere un accesso veloce e semplice agli applicativi disponibili. Grazie alla trasformazione del sistema informativo, EP Produzione può ora contare su un’infrastruttura scalabile e a costi contenuti. «L’IT deve supportare il business e mettersi a servizio della persona, perché ogni azienda è fatta di persone. Le prossime sfide saranno per noi imparare a utilizzare al meglio i nuovi sistemi che abbiamo installato, con l’obiettivo di rendere l’attività più efficiente» – conclude Cernàk.