Huawei prepara l’app store e le sue serie TV per l’Europa

Huawei attacca Apple e Samsung sull'obsolescenza programmata
Huawei afferma che non rallenterà mai i suoi smartphone per favorirne il ricambio

Huawei l’anno prossimo porterà in Europa il suo app store e una piattaforma alternativa a Netflix

Huawei ha grandi piani l’Europa. L’azienda cinese si prepara ad aprire a Milano il suo primo flagship store nel Vecchio Continente ma non vuole certamente fermarsi qui. “La via della seta univa Cina ed Europa. Huawei vuole ricreare quello spirito”, ha dichiarato Walter Ji, responsabile del Business Consumer Group, durante l’evento Eco-Connect Europe 2017 di Berlino.

Innanzitutto Huawei vuole aprire il suo app store, attualmente disponibile solo in Cina, anche in Europa. L’obiettivo è competere direttamente con Google Play. La società di Shenzhen ha deciso di puntare sui contenuti di qualità (4.3 stelle su 5 di media) e la sicurezza “per creare un ambiente in cui i nostri clienti possono trovare tutto quello di cui hanno bisogno” come ha sottolineato Jaime Gonzalo, VP Cloud Services. “Allo stesso tempo, vogliamo attrarre sviluppatori dal continente, in modo da ingrandire il catalogo”, ha continua il manager. Sull’app store di Huawei ci saranno anche diversi sfondi a pagamento in una sezione dedicata. L’azienda ha inoltre sottolineato che nella sola Cina sono già 400mila gli sviluppatori che partecipano al progetto che nel 2016 ha permesso di ottenere 400 milioni di dollari.

Insieme al negozio di app arriverà Huawei Video Service, una piattaforma di streaming con film e serie TV. Al momento non ci sono molte altre notizie al riguardo ma si presume che l’accesso al servizio sarà gratuito solo per determinati contenuti o che verrà proposto un abbonamento mensile. Entrambe le novità dovrebbero debuttare nel 2018 e oltre a essere preinstallate sui prodotti di Huawei e della linea Honor saranno anche compatibili con qualunque dispositivo Android.

Leggi anche:  Lo spazio di lavoro del futuro con innovaphone myApps