Talend collabora con Cloudera, Qlik e Keyrus per fornire personalizzazione della clientela in tempo reale

Talend collabora con Cloudera, Qlik e Keyrus per fornire personalizzazione della clientela in tempo reale
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La nuova soluzione utilizza l’intelligenza artificiale per aiutare le imprese a fornire un’esperienza alla clientela più efficiente

Talend ha svelato una nuova offerta congiunta con i suoi partner Cloudera, Qlik e Keyrus, denominata Customer Experience Excellence (C2X), una soluzione unificata che permette di avere una vision a 360° sulla clientela per una personalizzazione in tempo reale di ogni interazione con il cliente. La soluzione C2X combina dati storici, in tempo reale e back-end con analisi avanzate e intelligenza artificiale per aiutare le aziende a rispondere in tempo reale alle azioni dei clienti e con la strategia di personalizzazione più corretta.

“La maggior parte delle aziende è ancora in una fase iniziale quando si tratta di sfruttare le informazioni in tempo reale per comprendere e soddisfare le esigenze dei clienti in modo personalizzato. Mentre molte aziende si rendono conto dell’importanza di disporre di una solida iniziativa customer-360, poche dispongono di dati relativi ai clienti precisi e aggiornati o l’infrastruttura per gestirli in modo unificato,” ha spiegato Ciaran Dynes, senior vice president, Products, di Talend. “Questa collaborazione con Keyrus, Qlik e Cloudera consentirà alle aziende di creare solidi programmi per la conoscenza approfondita del cliente che portino alla fidelizzazione della clientela e contribuiscano ad incrementare il share-of-wallet (SOW).”

Secondo Gartner “l’abilità di un brand nell’acquisire, integrare, analizzare e reagire sulla base dei dati relativi ai clienti è parte integrante della sua capacità di rispondere con maggiore agilità, efficienza ed efficacia rispetto alla concorrenza”. Le imprese oggi devono offrire un’esperienza eccezionalmente esclusiva a ciascuna persona e acquirente per conquistare la fedeltà del cliente e quote SOW. Un recente report McKinsey conferma che quando “dispongono di analisi avanzate, le aziende esperte in customer experience ottengono dati approfonditi rapidamente per fidelizzare la clientela, rendere i propri dipendenti più felici e soddisfatti, aumentare i guadagni del 5-10% e ridurre i costi del 15-25% nel giro di due o tre anni. Ma sono necessari coraggio e pazienza per far sì che un’azienda veda il mondo attraverso gli occhi del cliente e riprogetti le funzioni per creare un valore incentrato sul cliente”.

Leggi anche:  Sopravvivere al Natale: le app per affrontare al meglio le festività natalizie

La soluzione C2X combina l’esperienza consulenziale in materia di dati di Keyrus, le competenze in ambito machine learning e analisi di Cloudera e la tecnologia avanzata di discovery e visualizzazione dei dati di Qlik, con la completa piattaforma per l’integrazione dei dati di Talend, Talend Data Fabric. La soluzione end-to-end permette alle aziende di creare facilmente flussi di lavoro di dati orientati ai clienti che sfruttano le informazioni da tutti i punti di contatto omnicanale con il cliente attuali e futuri, inclusi negozi al dettaglio, call center, siti web, email, app mobile e social media. La soluzione C2X aiuta le aziende a integrare agevolmente tutti i dati dei clienti all’interno di un unico data lake. Quindi applica motori di analisi avanzata e intelligenza artificiale per aiutare gli utenti aziendali a prevedere i comportamenti dei clienti e consigliare le azioni corrette in modo tempestivo, per migliorare la customer experience nel suo complesso e aumentare le possibilità che la transazione vada a buon fine. Grazie alla soluzione C2X, gli addetti alle vendite possono agire con fiducia e proattività in ogni interazione con la clientela.

APRIL Technologies, un fornitore di soluzioni IT per le società di APRIL Group è stata una delle prime aziende a utilizzare con successo la soluzione C2X.

“I benefici che la soluzione C2X ha portato all’interno di APRIL Group sono di tre tipi,” ha spiegato Denis Bourdon, general manager di GIE APRIL Technologies. “Il primo è l’adozione di tecnologie avanzate per i big data. Il secondo è lo sviluppo di una solido caso d’uso aziendale che permette ad APRIL Technologies di essere un ambasciatore big data all’interno di APRIL Group. Il terzo è una potente piattaforma tecnologica sufficientemente flessibile da supportare le esigenze di tutti nostri progetti big data futuri”. Insieme, queste soluzioni aiutano le aziende a migliorare la conoscenza approfondita del cliente e a incrementare i guadagni”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Categorie: Software