Mattarella, il ruolo della tecnica e la trappola di un eterno presente

Mattarella, il ruolo della tecnica e la trappola di un eterno presente
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Innovazione tecnologica e governance al centro del messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

I settant’anni  della Costituzione e il centenario della vittoria nella Grande guerra.

«Le minacce alla pace, la libertà, la democrazia, i diritti». Il rischio di cadere nella «trappola di un eterno presente» e il dovere di «prepararsi al domani». Ma al centro del messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, oltre al richiamo alle elezioni e alla partecipazione alla vita democratica del Paese c’è soprattutto la riflessione sul cambiamento e l’evoluzione dell’innovazione tecnologica, il rapporto tra l’uomo, lo sviluppo e la sostenibilità delle scelte. Occorre «interpretare, e comprendere, le cose nuove. La velocità delle innovazioni è incalzante (…). Cambiano gli stili di vita, i consumi, i linguaggi. Mutano i mestieri e l’organizzazione della produzione. Scompaiono alcune professioni altre ne appaiono (…). I cambiamenti, tuttavia, vanno governati per evitare che possano produrre ingiustizie e creare nuove marginalità».


  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
Categorie: E-Gov, Hi-Tech