Cisco, abbracciare la rivoluzione IoT

Maciej Kranz

Pubblicato anche in Italia il libro di Maciej Kranz, che si occupa di Strategie di Innovazione per Cisco, su come introdurre nuovi modelli di business basati sull’Internet of Things

Non è più il momento di attendere. Se non lo si è già fatto, bisogna prepararsi al meglio per la rivoluzione digitale in atto, dettata anche dall’Internet of Things. E se già si è stati così lungimiranti da iniziare un percorso, come trarne i massimi vantaggi? È su questi temi che Maciej Kranz, Vice Presidente del Corporate Innovation Strategy Group di Cisco, ha pubblicato il libro “Connetti la tua impresa all’IoT – Come introdurre nuovi modelli di business, sbaragliare i concorrenti e trasformare il tuo settore”. Già inserita nella lista dei best seller del New York Times e tradotto in vari paesi, l’opera arriva in questi giorni in Italia, inaugurando la nuova collana Business 4.0, proposta dall’editore Franco Angeli. Alla presentazione, avvenuta a Milano a fine febbraio, erano presenti, oltre all’autore, anche Agostino Santoni, CEO di Cisco Italia, e Alessandro Giaume, Responsabile della collana Business 4.0 di Franco Angeli che ha sottolineato come l’opera di Maciej Kranz sia “stata scelta per inaugurare la collana in virtù del suo essere un contributo concreto per aiutare a comprendere meglio il viaggio verso l’Internet of Things”.

Iniziative di successo

Agostino Santoni ha invece posto l’accento sulla “semplicità, che è lo sforzo compiuto dall’autore del libro per rendere la tecnologia sempre più semplice”, e con questo più utile, in quanto più alla portata di tutti. Ma non solo: “Kranz in più punti cita la cosiddetta ‘generazione IoT’, e questo mi ha fatto venire in mente le iniziative che abbiamo intrapreso qui in Italia in partnership con il governo, mettendo sul piatto 100 milioni di dollari per contribuire alla formazione nelle nuove frontiere tecnologiche”, ha aggiunto Santoni, sottolineando che “i risultati non si sono fatti attendere, visto che nell’arco di 18 mesi abbiamo già contribuito a formare 83mila ragazzi, sia degli istituti tecnici sia del mondo universitario”.

Leggi anche:  Network transformation, intelligence by design

[amazon_link asins=’B079G69GCT,8126568038,3000544143′ template=’ProductCarousel’ store=’dmo0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1ffb0cff-1d47-11e8-bc86-b518c0202d28′]

Esempi di valore

L’azione di Cisco e dei suoi partner nell’ambito delle nuove tecnologie è stata poi ricordata da Santoni, che ha citato i casi concreti di nomi quali Dallara, LaMarzocco oppure Marcegaglia, come esempi di progetti IoT vincenti che “dimostrano il valore delle nostre piattaforme”. Tornando al volume, il numero uno di Cisco Italia ha voluto sottolineare l’idea che “questo libro esca davvero al momento giusto per offrire spunti pratici e di riflessione. L’IoT è la connettività, il collante di un aggregato di tecnologie, dal cloud alla mobility, dal big data alla cybersecurity, all’automazione e alla collaborazione, che crea una piattaforma di trasformazione globale del business di ogni impresa, perché permette di connettere saperi, competenze e unicità per renderli leva di innovazione”.

Punti di forza

Proprio quell’innovazione di cui Maciej Kranz si occupa da quasi vent’anni per Cisco, godendo di un osservatorio privilegiato per raccontare con estrema concretezza, con indicazioni precise e operative, come calare le opportunità dell’IoT nel business e iniziare a trarne vantaggi. Anche perché “ogni azienda in qualsiasi settore deve avere una IoT strategy e deve intraprendere il relativo viaggio”, ha fatto notare Kranz, dicendo anche che in Italia ci sono tutte le premesse per cogliere le opportunità della business transformation, grazie anche ai suoi “punti di forza nell’imprenditorialità, nella creatività e nel manifatturiero”. È su questo terreno che bisogna agire, con un percorso scalabile per aziende di ogni dimensione, volto a iniziare a implementare, o a migliorare, una strategia IoT, tenendo in evidenza opportunità, costi, risparmi che si possono ottenere, gli errori più comuni da evitare e infine le sfide da affrontare. La conclusione? “Che piaccia o no, l’IoT cambierà la vostra azienda come nient’altro ha mai fatto finora”. Parola di Maciej Kranz.

Leggi anche:  Didattica digitale: VoipVoice in aiuto alla Scuola di Capraia e Limite

[amazon_link asins=’B079G69GCT,8126568038,3000544143′ template=’ProductCarousel’ store=’dmo0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1ffb0cff-1d47-11e8-bc86-b518c0202d28′]