Teradata integra la piattaforma IoT di Cisco per città sempre più smart

Nutanix estende la sua Invisible Infrastructure agli ambienti Big Data e Analytics

Gli analytics di Teradata integrati a Cisco Kinetic for Cities forniscono alle smart city una soluzione molto potente basata sui dati per erogare servizi più efficienti

Teradata ha annunciato la collaborazione con Cisco per una soluzione di trasformazione digitale focalizzata sulle smart city. La soluzione, attraverso l’integrazione di Cisco Kinetic for Cities – la piattaforma IoT di Cisco – con Teradata Analytics Platform, aiuterà le città a diventare più smart e maggiormente connesse grazie ad un potente sistema per uno scambio integrato di dati. La piattaforma Cisco Kinetic for Cities eccelle nella raccolta, aggregazione e normalizzazione dei dati in tempo reale e in tutta sicurezza attraverso le reti cittadine. Teradata è tra le prime aziende focalizzate sugli enterprise analytics ad integrarsi con questa piattaforma, per garantire una gestione intelligente dei dati – come la loro l’analisi, la gestione continuativa del loro ciclo di vita e il loro arricchimento – capace di fornire informazioni strategiche alle città e alle comunità. Le due aziende, leader nei rispettivi settori, insieme forniscono potenti strumenti necessari alle città per aumentare l’efficienza, rafforzare la sicurezza pubblica, fornire migliori servizi ai cittadini e generare nuove fonti di reddito.

La raccolta e la gestione dei dati generati da una città solitamente avviene in maniera decentralizzata, i dati vengono archiviati in silos dipartimentali e ogni city manager costituisce diversi “centri di controllo” dei dati e una serie di strumenti di gestione, una per ogni specifica struttura metropolitana. Questo approccio rende difficile, se non impossibile, fornire una visione complessiva dei dati di una città. È necessario integrare i silos di dati eterogenei per ottenere informazioni complessive sulla città, solo così i dati potranno essere utilizzati efficacemente al servizio di un processo decisionale predittivo e prescrittivo per una varietà di servizi urbani, tra cui l’illuminazione, la sosta, la gestione del traffico e dei rifiuti, il coinvolgimento dei cittadini, la sicurezza e la difesa.

Leggi anche:  Costruire una cultura aziendale basata sui dati

“I dati sono una risorsa da gestire e valutare come qualsiasi altra risorsa”, ha affermato Chris Twogood, Senior Vice President per il Marketing di Teradata. “Attualmente le città stanno affrontando un cambiamento epocale nel riconoscere che i loro dati hanno un reale valore che può abilitare nuovi servizi e prestazioni per servire al meglio i loro cittadini e visitatori. Al fine di ottenere questo risultato, per le smart city è necessario fare affidamento su un ecosistema analitico completo e affidabile. Le piattaforme Cisco e Teradata sono fondamentali per un ecosistema di questo tipo, che può consentire agli amministratori comunali di prendere decisioni migliori basate sui dati”.

Combinando i dati raccolti in tempo reale dai sensori con altre informazioni, come i dati dei sistemi di pagamento, il sentiment dei cittadini e le applicazioni analitiche, Teradata è in grado di fornire analisi prescrittive e predittive, oltre a generare visualizzazioni di facile comprensione che aiutano i city manager a prendere decisioni migliori, più informate e perciò più adeguate. Questa soluzione integrata potrebbe, ad esempio, rilevare automaticamente problemi di sicurezza e generare allarmi in automatico, individuare i colli di bottiglia del traffico e ottimizzare il funzionamento di semafori e pannelli informativi per ridurre la congestione o valutare le alternative di percorso possibili scegliendo l’opzione migliore per abbreviare i tempi di percorrenza dei veicoli di emergenza.

“Molte città ancora non riconoscono appieno il valore dei dati in loro possesso”, ha affermato Anil Menon, Global President for Smart+Connected Communities di Cisco. “Con la piattaforma Cisco Kinetic for Cities puntiamo ad aiutare le città a pensare in modo olistico agli investimenti nelle loro infrastrutture e al valore dei dati acquisiti dalle loro risorse connesse come le telecamere per il monitoraggio del traffico, i parchimetri e i sensori ambientali. Una volta aggregati i dati, i clienti che utilizzano gli analytics di Teradata possono sfruttare le informazioni contestualizzate ottenute per gestire la pianificazione, la monetizzazione e gli sforzi di sviluppo economico più ampi che mantengono le città vivibili, sostenibili e resilienti “.

Leggi anche:  Covid-19 e Smart Working: Qualtrics (SAP) rende disponibile gratuitamente Remote Pulse