Cybersecurity, il 4 ottobre al Security Summit di Verona lo stato dell’arte

Assintel, Clusit e CSA Italy insieme per Cloud Security Summit
Il 4 ottobre al Security Summit di Verona lo stato dell’arte

security summit

Il convegno si apre con la presentazione del Rapporto Clusit 2018

Non si ferma il trend di crescita degli attacchi informatici: gli esperti Clusit, che stanno analizzando la situazione dei primi mesi del 2018 e studiando l’evoluzione degli incidenti dal 2011, si aspettano un peggioramento della situazione della sicurezza cyber a livello globale, nonché dell’impatto a livello economico e sociale.

I dati del Rapporto Clusit 2018 – aggiornati al primo semestre dell’anno – saranno illustrati il prossimo 4 ottobre nel corso del Security Summit di Verona, la tappa scaligera del convegno organizzato da Clusit e Astrea, che ha l’obiettivo di delineare l’andamento complessivo della sicurezza informatica, definendone i trend per rendere sempre più consapevoli e preparati alla difesa istituzioni, organizzazioni e cittadini.

“Il 2017 ha visto prevalere Malware, attacchi industrializzati realizzati su scala planetaria contro bersagli multipli e la definitiva discesa in campo degli Stati come attori di minaccia”, afferma Andrea Zapparoli Manzoni, membro del Comitato Direttivo Clusit. “I dati oggi in nostro possesso confermano scenari in cui gli attacchi avranno potenzialmente impatti sistemici anche molto gravi”, conclude Zapparoli Manzoni.

L’appuntamento con gli esperti Clusit, è al Security Summit di Verona presso l’hotel Crowne Plaza Verona Fiera a partire dalle ore 9.15. In apertura, la presentazione del nuovo Rapporto Clusit, in una tavola rotonda con alcuni degli autori e attori del mercato, moderata dal presidente onorario Clusit, Gigi Tagliapietra.

Nel corso di 12 sessioni successive saranno poi approfondite le tematiche più attuali in tema di cyber-security: dal Cyber Crime all’Intelligenza Artificiale per la protezione degli end point,  

al Machine Learning e sistemi di rilevamento avanzato degli attacchi, alla gestione proattiva dei rischi, alla protezione dei dati nel cloud. Si parlerà anche di Industria 4.0 e Cyber Security Industriale, con riferimento allo scenario locale. In primo piano anche l’impatto del GDPR sulla gestione del patrimonio informativo aziendale e sulle strategie di Business Continuity e Disaster Recovery.

Leggi anche:  Continuità del servizio, sempre

Blockchain Identity, Continuous Security Validation, Cyber Resilience by design e by default saranno inoltre affrontate da esperti Clusit in collaborazione con alcuni dei protagonisti del mercato.

Il Security Summit di Verona completa idealmente un percorso che da marzo di quest’anno ha già coinvolto direttamente nel corso degli appuntamenti di Milano, Treviso e Roma un pubblico di oltre 2000 operatori e professionisti del settore sui diversi aspetti della cybersecurity: dalla formazione alla necessità di “fare rete”, agli aspetti tecnici e legali connessi alla privacy e alla protezione dei dati personali, alle peculiarità dei diversi settori, dalle banche alla sanità.

Ad Astrea, agenzia di comunicazione e marketing specializzata nell’organizzazione di eventi b2b, è affidata l’organizzazione della tappa scaligera di Security Summit, con l’obiettivo di portare nel nord est contenuti modellati sulle priorità di approfondimento del pubblico e un programma volto a stimolare il dibattito, che culminerà con l’Hacking Film Festival, appuntamento dedicato a lungometraggi e documentari indipendenti sul tema dell’hacking e della (in)sicurezza informatica.

Il programma di Security Summit è disponibile sul sito securitysummit.it; la partecipazione è gratuita, previa registrazione al sito, e consente di acquisire crediti CPE (Continuing Professional Education) validi per il mantenimento delle certificazioni CISSP, CSSP, CISA, CISM o analoghe richiedenti la formazione continua.

Copia del Rapporto CLUSIT 2018 sarà distribuita ai partecipanti alla sessione plenaria di apertura (fino ad esaurimento).

Il Security Summit di Verona apre  l’European Cyber Security Month (ECSM), la campagna dell’Unione Europea sui rischi informatici

Security Summit ha il patrocinio della Commissione Europea e di ENISA, l’Agenzia dell’Unione Europea per la sicurezza delle informazione e della rete.