Facebook vuole acquisire una società di cybersicurezza

Facebook vuole acquisire una società di cybersicurezza
Facebook vuole mettere fine ai tentativi di hacking e violazioni con un'acquisizione

Facebook avrebbe intenzione di acquisire entro la fine del 2018 una società di sicurezza digitale per garantire il massimo livello di protezione degli account

Facebook ha deciso di dire basta ai problemi di sicurezza che l’hanno funestato negli ultimi mesi e ne hanno intaccato il nome agli occhi degli utenti. Dopo lo scandalo Cambridge Analytica, società britannica che ha utilizzato in modo illecito i dati di milioni di utenti per realizzare messaggi di propaganda politica, è infatti arrivata una violazione dei sistemi del social network che ha messo a rischio quasi 29 milioni di account. E’ evidente che l’azienda di Menlo Park non può continuare su questa strada e secondo quanto riporta il sito The Information, avrebbe quindi deciso di acquisire una delle migliori società che si occupa di cybersicurezza. Il social network avrebbe contattato diverse realtà in questo settore ma al momento non sono trapelati nomi.

Il colosso fondato da Mark Zuckerberg punta a un software da inserire all’interno dei suoi servizi che sia in grado di segnalare tempestivamente i tentativi di hackeraggio o qualsiasi pericolo per la sicurezza dei profili degli utenti. Questo servizio potrebbe essere integrato non solo su Facebook ma anche sulle piattaforme di sua proprietà come Instagram e WhatsApp. Facebook si è molto impegnato nel cercare di limitare le falle ma i risultati non sono stati quelli sperati. Ottenere maggiore know how e tecnologie specifiche per la sicurezza digitale attraverso un’acquisizione potrebbe essere una mossa vincente. L’operazione potrebbe concludersi entro la fine di quest’anno.

Leggi anche:  Il Gruppo hacker APT34 colpisce governi, industria energetica e oil&gas