Sarà Centaurus il dispositivo con doppio schermo di Microsoft

Sarà Centaurus il dispositivo con doppio schermo di Microsoft

Lo smartphone/tablet con display pieghevole è sempre più vicino e, secondo le indiscrezioni, girerà con Windows Core OS

Microsoft starebbe pensando a un dispositivo a doppio schermo con il nome in codice di “Centaurus”. Ad affermarlo sono fonti interne citate dal sito Windows Central, che parla di un prodotto a marchio Surface che potrebbe rappresentare l’ibrido perfetto tra smartphone e tablet, sia per dimensioni che funzionalità. Centaurus sarebbe alimentato dal sistema operativo Windows Core OS, un’iniziativa conosciuta, per rendere Windows 10 un ambiente modulare, capace di funzionare su più piattaforme.

Secondo Windows Central, gli ingegneri di Redmond sono dietro al device con doppio schermo da circa un anno e lo saranno per buona parte del 2019, fino alla presentazione ufficiale, che avverrà prima o poi entro l’anno. Ci sono ovviamente molti interrogativi intorno a Centaurus. Prima di tutto: sarà un telefono pieghevole in stile Galaxy Flex oppure qualcosa di vicino ai tablet dual-screen visti in giro in versione di prototipo, come ad esempio il Project Precog di Asus?

Cosa sappiamo

Un dispositivo Surface dual-screen sarebbe in grado di fungere sia da laptop che tablet, magari con la possibilità di eseguire app mobili e altre basate su x86, offrendo in tal modo un sistema operativo aperto e adattabile a esigenze peculiari e differenti. Non saremmo sorpresi di vedere Centaurus cambiare da esperienza Windows 10 completa a ridotta, quando piegato o utilizzato a schermo singolo.

Naturalmente, tutto questo è una speculazione basata su voci, che per il momento non trovano alcuna conferma. Ma una cosa che abbiamo imparato è che Microsoft produce hardware solido e di qualità, quindi qualunque cosa Centaurus finisca per essere, potrebbe assumere una valenza speciale in un panorama hi-tech che ha decisamente bisogno di uno scossone. 

Leggi anche:  Google Pixel 3a avvistato in nuovi colori prima del lancio del 7 maggio