Avaya introduce un nuovo modello di private cloud delivery per le nuove soluzioni Avaya OneCloud

Talend rinnova le pipeline dei dati per gli ambienti ibridi e multi-cloud

OneCloud di Avaya è parte integrante della nuova soluzione Avaya Intelligent Xperiences che denomina l’architettura presentata alla conferenza annuale Avaya ENGAGE ad Austin

Avaya Holdings ha presentato un nuovo modello di private cloud delivery del proprio portfolio di soluzioni Avaya OneCloud per Unified Communications as a Service (UCaaS) e Contact Center as a Service (CCaaS), in grado di fornire alle aziende un percorso veloce, sicuro e automatizzato che sfrutta i vantaggi delle comunicazioni in cloud. Le nuove offerte di cloud privato Avaya OneCloud ReadyNow si basano su un modello di licenze per user a scelta tra pacchetti predefiniti di servizio che integrano soluzioni UCaaS e CCaaS e che aiutano a ridurre rischi, costi e difficoltà nella transizione da soluzioni on-premise a piattaforme cloud.

OneCloud di Avaya è parte integrante della nuova soluzione Avaya Intelligent Xperiences – Avaya IX – che denomina l’architettura presentata questa settimana alla conferenza annuale Avaya ENGAGE ad Austin in Texas .La nuova nomenclatura e categorizzazione dell’offerta Avaya, che si è avvalsa dei suggerimenti di clienti e partner, ottimizza il portfolio di soluzioni dell’azienda e riflette la ricchezza dell’esperienza che Avaya mette a disposizione dei clienti impegnati nel percorso verso la trasformazione digitale e nella migrazione delle proprie soluzioni al cloud.

Con oltre 3,5 milioni di postazioni, Avaya porta la propria esperienza in un’ampia gamma di soluzioni per comunicazioni aziendali basate sul cloud, mettendo a frutto le competenze acquisite in ambito Software as Service (SaaS). Le soluzioni OneCloud private di Avaya sono realizzate su misura, grazie all’aiuto di esperti che progettano, personalizzano e gestiscono applicazioni in grado di soddisfare le esigenze uniche e spesso complesse che caratterizzano la trasformazione digitale delle aziende.

Leggi anche:  Zucchetti adotta la soluzione di object storage firmata da BCLOUD e Cloudian

Molti responsabili IT sono interessati ai vantaggi legati all’offerta di cloud pubblico come il modello di consumo basato su spese operative (Opex), la flessibilità e la velocità di implementazione. D’altro canto, i problemi di controllo e sicurezza, insieme alle opzioni più limitate di gestione e personalizzazione offerte dai nuovi fornitori di cloud CCaaS e UCaaS, hanno rallentato il processo di adozione nel caso di progetti di grandi dimensioni. Avaya adotta un approccio al cloud ibrido e flessibile, grazie all’utilizzo di queste nuove soluzioni, in modo da soddisfare le esigenze di aziende di ogni dimensione, a partire dalle piccole e medie imprese fino alle multinazionali.

“In qualità di leader di mercato con 145 milioni di linee in tutto il mondo, Avaya vanta le migliori soluzioni per aiutare i clienti nella delicata migrazione al cloud, offrendo scalabilità e prestazioni affidabili”, ha dichiarato Gaurav Passi, Presidente di Avaya Cloud Business Group.

“Come principale partner di Avaya da oltre vent’anni, abbiamo assistito all’evoluzione dell’azienda da fornitore di strumenti per le comunicazioni vocali a provider di solide soluzioni cloud che hanno aiutato i clienti a raggiungere alti livelli di flessibilità e sicurezza per un’ampia gamma di esigenze”, ha dichiarato Steven Bernard, Vice Presidente di Avaya Sales (Carousel Industries). “Siamo entusiasti del fatto che Avaya ora fornirà ai nostri clienti in ambito UC e CC pacchetti basati sulla piattaforma cloud in grado di ottimizzare l’efficienza del servizio e la capacità di progettare un ambiente che supporti le loro esigenze di scalabilità e di consumo”.

Le principali caratteristiche di Avaya OneCloud ReadyNow:

Il percorso più semplice verso il cloud per le aziende che utilizzano l’opzione on-premise:

  • Pacchetti UC e CC standard basati su architetture altamente automatizzate per velocizzare la definizione e la distribuzione.
  • Un’infrastruttura cloud virtuale con data center presenti in tutto il mondo.
  • Opzioni di configurazione personalizzabili volte a tutelare l’attuale user experience e il flusso di lavoro delle attività aziendali grazie ad Avaya in cloud.
  • Dal design al proof-of-concept, da programmi pilota all’implementazione effettiva, tutto sempre all’interno della stessa infrastruttura.
  • Inserimento di nuovi servizi e funzionalità in modo rapido ed efficiente sulla piattaforma cloud.
  • Aumento o riduzione in base alle necessità per affrontare momenti di picco stagionali, progetti speciali o nuove esigenze.
Leggi anche:  Oracle e i suoi clienti più importanti vanno alla carica delle applicazioni in cloud

Livelli di soluzioni aziendali caratterizzati da costi e complessità ridotte

  • I livelli di funzionalità, sicurezza e affidabilità richieste dalle aziende.
  • Modello “single-tenant” per un miglior controllo dell’organizzazione
  • Le aziende possono concentrare il personale più specializzato su progetti ad alto valore aggiunto, mentre Avaya gestisce la manutenzione e gli aggiornamenti attraverso il sistema di cloud delivery.
  • Scelta di soluzioni personalizzate da esperti, progettate specificamente per ogni singola azienda.
  • Team di esperti certificati Avaya che affiancano le aziende dalla fase di individuazione delle esigenze fino alla completa implementazione.
  • Implementazioni personalizzate che consentono di avere a disposizione opzioni ibride di facile utilizzo che rispondono a singole, specifiche esigenze.

Un servizio unico e affidabile

  • Utilizzo di soluzioni UC, CC o entrambe.
  • Assistenza di un team di esperti durante la migrazione al cloud.
  • Servizi di assistenza disponibili 24/7 garantiti da SLA.
  • Standard universali in materia di delivery forniscono livelli di servizio coerenti e affidabili.
  • La sicurezza e la tranquillità di affidarsi al leader delle soluzioni di comunicazione.

Le soluzioni UC e CC di Avaya OneCloud vengono fornite attraverso una rete di data center presenti negli Stati Uniti, in Germania e a Singapore e sono disponibili in 34 paesi. Nei prossimi mesi l’azienda amplierà la sua rete di data center globali per soddisfare le crescenti esigenze dei clienti in tutto il mondo.