IBM con MineHub per l’utilizzo della blockchain nel settore minerario

Blockchain, una realtà che prende forma

MineHub Technologies collabora con IBM per introdurre una soluzione globale basata sulla tecnologia blockchain per la supply chain del settore minerario e dei metalli

MineHub Technologies e IBM hanno annunciato la loro collaborazione per utilizzare la tecnologia blockchain allo scopo di migliorare l’efficienza operativa, la logistica e gli aspetti finanziari, così come per ridurre i costi della supply chain di concentrati di minerali ad alto valore, dalla miniera all’acquirente finale.

Goldcorp Inc. (TSX: G), ING Bank, Kutcho Copper Corp., Ocean Partners USA Inc. e Wheaton Precious Metals Corp. (TSX: WPM) stanno lavorando con MineHub, società che si occupa di tecnologia mineraria, per creare una nuova soluzione per la supply chain del settore minerario basata sulla piattaforma blockchain IBM.

Il mercato globale delle miniere e dei metalli, che ha un valore pari a 1,8 biliardi di dollari, è sempre stato soggetto alle inefficienze derivanti da procedure manuali e basate su documenti cartacei, così come dalla mancanza di trasparenza tra gli attori della supply chain. La tecnologia blockchain consente di migliorare questa situazione grazie alla presenza di un registro condiviso per creare un’unica vista in tempo reale delle transazioni e dei dati dell’intera supply chain, che risultano visibili a tutti i partecipanti autorizzati. Tutte le società partecipanti rappresentano delle aree fondamentali della supply chain, quale l’attività mineraria, i contratti streaming, il commercio e la finanza.

“Siamo estremamente soddisfatti di lavorare con alcune delle società più innovative e all’avanguardia appartenenti alle diverse aree del settore minerario e dei metalli. Grazie alla digitalizzazione della supply chain, possiamo aumentare il livello di automazione, ridurre la dipendenza dagli intermediari e accelerare la velocità di trasferimento delle merci dalle miniere agli acquirenti finali. In questo modo si creano opportunità di efficienze trasformative e di riduzione dei costi in tutti gli aspetti delle attività”, spiega Vince Sorace, fondatore e A.D. di MineHub. “Si tratta di un notevole progresso per un settore che cerca di integrare e usare i dati in modi che prima non erano possibili”.

Leggi anche:  Collaborazione strategica tra Rosenberger OSI e 3M

Il primo caso d’uso verrà creato sulla piattaforma MineHub e gestirà il concentrato proveniente dalla miniera di Penasquito di Goldcorp in Messico per l’intero percorso fino al mercato. Quando il minerale grezzo viene estratto, la società mineraria carica i dati, comprese le prassi di sostenibilità ed etiche, consentendo una verifica indipendente dagli organi di controllo agli utenti finali, in base alle necessità. Quando i materiali vengono caricati per il trasporto, la piattaforma MineHub può registrare ciascuna transazione, consentendo alle parti autorizzate di visualizzare e riconciliare le informazioni dell’intero percorso. Società come Wheaton Precious Metals e altri istituti di credito, quali ING Bank, utilizzeranno i contratti intelligenti per le procedure della supply chain, in materia di finanza commerciale, contratti streaming e royalty.

Arnout van Heukelem, Responsabile globale del settore minerario e dei metalli di ING spiega: “Essendo leader globali per i servizi bancari al settore minerario e dei metalli, siamo consapevoli delle numerose difficoltà operative che devono affrontare i nostri clienti. La blockchain è in grado di ridurle o addirittura superarle, come dimostrato del nostro lavoro pionieristico nel settore energetico con VAKT, in campo di finanza commerciale con Komgo e Voltron, così come per il settore delle commodity agricole. Sono entusiasta di lavorare con MineHub e di aiutare i clienti del settore minerario e dei metalli a ridurre i costi, aumentare la trasparenza e contribuire ad attività produttive e commerciali sostenibili”.

La piattaforma MineHub per la supply chain è stata costruita sulla piattaforma blockchain IBM basata sul cloud e sfrutta Hyperledger Fabric di Linux Foundation. MineHub ha in progetto di ampliare la collaborazione ad altri membri del settore minerario per promuovere l’innovazione e nuove applicazioni grazie a tale tecnologia.

Leggi anche:  Evoluzione digitale e co-innovation: i temi forti della seconda giornata di Smau

“La tecnologia blockchain può rappresentare il punto di partenza per trasformare tutte le procedure aziendali dell’attività mineraria, creando al contempo maggiore trasparenza all’interno dell’intera supply chain”, afferma Manish Chawla, Direttore generale della divisione Prodotti industriali globali di IBM. “Raggruppando le parti interessate in vari punti lungo la supply chain del settore minerario e dei minerali, MineHub sta creando una piattaforma che è in grado di far raggiungere nuovi livelli di efficienza e fiducia all’attività mineraria”.

MineHub e IBM hanno in programma di collaborare in futuro su nuovi modi di ridimensionare e ampliare la piattaforma, identificare nuovi casi d’uso e integrare tecnologie innovative nella piattaforma.