INFINIDAT, l’innovazione nel mondo storage

INFINIDAT, l’innovazione nel mondo storage

Serve ricordare quanto i sistemi di storage siano importanti al giorno d’oggi? Per rispondere alla domanda retorica basta pensare a quanto dipendenti siamo diventati dall’utilizzo degli smartphone e della rete

Impossibile svolgere qualunque attività, lavorativa o ludica, senza avere la necessità di collegarci, velocemente, da qualunque luogo, ai nostri dati: password, impostazioni, preferenze di lettura o documenti che siano. Ecco allora che i dati – e i sistemi di storage che rendono la loro consultazione immediata e sicura – sono il fulcro della nuova economia digitale.

Ma aziende e cittadini riflettono poco su questo aspetto, anzi, nonostante l’impossibilità a svolgere qualunque attività di business senza appoggiarsi ai dati, non si dà loro la necessaria importanza né l’attenzione che meritano. Ci dice Eran Brown, Chief Technical Officer EMEA di INFINIDAT, che “le persone non capiscono appieno come i dati stanno trasformando il mondo. I dati e la loro analisi (sempre più complessa e sofisticata – ndr) sono un vantaggio competitivo sempre più grande”.

Come dire… le aziende che non se ne rendono conto oggi, saranno presto fuori dal mercato domani! Ed è in questo ambito che si colloca l’offerta di INFINIDAT, azienda innovativa ed emergente in questo mercato; nuova ma decisamente interessante – nel 2018 ha distribuito circa 4,3 exabyte di dati – l’azienda si affida a una rete di partner di qualità sfruttando il passaparola e l’ottima reputazione che i suoi sistemi hanno presso le aziende.

Word of Mouth e Pricing – non inteso come banale costo al ribasso ma piuttosto come elevato rapporto prezzo/qualità – sono due dei capisaldi dell’offerta INFINIDAT.

Il primo dà l’immagine esatta della qualità dell’offerta della società: “Chi ci conosce, chi ha lavorato con noi non ci lascia e sceglie la nostra offerta”. Che si traduce in controllo di qualità dei sistemi venduti, di una catena di supporto vicina sempre al cliente e pronta non a scalare le richieste quanto a “descalarle” dando da subito la massima importanza alla chiamata. Ma che significa anche assunzione di responsabilità nel supportare il cliente andando oltre l’attenzione ai sistemi di storage e diventando consulenti attivi nella risoluzione del problema di infrastruttura.

Leggi anche:  TIBCO annuncia A(X) Experience, basata su AI, per Spotfire

Nel secondo caso INFINIDAT offre una flessibilità estrema nella costruzione della propria soluzione di storage: nessun costo di licenza, costi all inclusive – anche la presenza dell’account a disposizione delle aziende in caso di necessità – scalabilità immediata della capacità dei sistemi, possibilità di acquistare soluzioni proprie, in cloud o miste – proprie ma gestite in cloud – sempre con la massima flessibilità per passare da una soluzione all’altra. A prezzi molto interessanti grazie alle funzionalità software che permettono di evitare costose soluzioni hardware. Test and return if not satisfied: prova e restituisci se non sei soddisfatto! Fortissimo elemento di fiducia in sé stessi che parla da solo sull’affidabilità di questi sistemi.

Una terza dimensione dell’offerta INFINIDAT è legata alla sicurezza e affidabilità delle soluzioni proposte: la necessità di essere “always on” con i propri dati è garantita da funzionalità come quella dell’InfiniSync che consente la massima affidabilità per il data management mettendo al sicuro i dati aziendali – attraverso qualunque sistema di trasferimento dei dati – ogni volta ce ne sia la necessità.

Se, quindi, il passaparola aiuta la crescita di INFINIDAT è anche chiaro che la società dovrà lavorare molto sulla sua brand awareness perché in Italia è spesso difficile vincere la resistenza dei manager a cambiare soluzione di storage, proprio perché è strategica e sta al cuore del business aziendale.