Apple mostrerà iOS 13 e macOS 10.15 il 3 giugno

Apple mostrerà iOS 13 e macOS 10.15 il 3 giugno

Durante la WWDC 2019, Apple toglierà il velo ai due big update per iPhone e Mac, dopo il lancio probabile del servizio News

Apple ha annunciato le date della Worldwide Developers Conference (WWDC) 2019, che inizierà il 3 giugno. L’evento, presso il McEnery Convention Center di San Jose, andrà avanti fino al 7 giugno, e dovrebbe concentrarsi soprattutto sui piani futuri dei sistemi operativi per dispositivi mobili e computer. Da un lato dunque iOS 13 e dall’altro macOS 10.15, le cui novità e funzionalità principali verranno elencate, seppur in via sommaria, agli sviluppatori presenti.

Oltre a questi, come per ogni WWDC, possiamo aspettarci che Apple sveli pure le versioni di prossima generazione di tvOS e watchOS durante il keynote del primo giorno della conferenza. Secondo le prime indiscrezioni, iOS 13, che debutterà sugli iPhone 11, porterà con sé il supporto per le app multipiattaforma, una modalità oscura a livello di sistema, miglioramenti al servizio CarPlay e nuove funzionalità specifiche per iPad, tra cui la possibilità di sfogliare più versioni di una singola app come le pagine di un browser web.

Cosa sappiamo di iOS e macOS

Il sistema operativo avrà a bordo anche il servizio News, che prevede abbonamenti per notizie e spettacoli televisivi, in via di lancio a fine marzo, anche spedito con i servizi di abbonamento TV e news di Apple, con entrambi i servizi che verranno svelati il ​​25 marzo. Naturalmente, WWDC terrà anche una serie di sessioni tecniche e laboratori pratici, in cui gli sviluppatori potranno ascoltare dagli ingegneri di Cupertino come migliorare il loro lavoro di developer.

“WWDC è il più grande evento dell’anno, che riunisce migliaia di sviluppatori creativi e dedicati di tutto il mondo insieme a più di un migliaio di ingegneri che vogliono conoscere le nostre ultime innovazioni e connettersi come comunità – ha affermato Phil Schiller, Vicepresidente senior di Apple di Worldwide Marketing – i nostri sviluppatori sono incredibilmente appassionati e non vedono l’ora di creare esperienze strabilianti per tutti, attraverso le app”.

Leggi anche:  I giganti tech cinesi assieme per l’OS di stato

Gli sviluppatori possono registrarsi per WWDC fino al 20 marzo, ma farlo non significa partecipare con sicurezza. Apple offrirà i biglietti in modalità casuale, a più di 1.500 dollari.