Seeweb, tutti i vantaggi di TrueMail

Seeweb, tutti i vantaggi di TrueMail

Un client di posta elettronica flessibile e sicuro, che rispetta il GDPR ed è in continua evoluzione. Scopriamolo insieme

I repentini cambiamenti nel modo di utilizzare le piattaforme professionali, sempre più influenzate da prodotti più consumer, stanno rendendo il panorama delle business application certamente variegato e complesso. In tale giungla dove non è così semplice orientarsi resta una certezza: l’email. Quello che cambia, rispetto al passato, non è certo la finalità nell’uso di un tale strumento ma alcune chicche ad esso connesse possono dare slancio vitale a progetti e soluzioni cardine.

Pensiamo a TrueMail, piattaforma sviluppata da Seeweb che punta tutto su stabilità, semplicità e personalizzazione. Ne abbiamo parlato con Giovanni Metitieri, system administrator di Seeweb e appassionato di sviluppo e di semplificazione che ha realizzato TrueMail e che ci ha spiegato: «Abbiamo pensato a TrueMail come ad una soluzione che potesse essere veicolata tramite due canali: quello verso l’utente finale e le web agency, gli ISP, i reseller, con questi ultimi in grado di poter cucire letteralmente addosso alle esigenze dei propri clienti un software che si presta a soddisfare gli odierni bisogni di comunicazione digitale. Per questo abbiamo un’opzione, chiamata WhiteLabel, che consente di attivare un’istanza dedicata del nostro servizio di posta. In questo modo, i rivenditori possono fornire un’email semplice e sicura».

Ovviamente TrueMail non si ferma qua. Uno dei suoi pilastri è la stabilità, che promette un utilizzo  “always online” e un intervento sempre disponibile e veloce. In tal senso, sono due le modalità di assistenza. La prima è quella gratuita, presente di default, che funziona tramite ticket; la seconda invece, di livello superiore, prevede un contatto telefonico diretto ed eventuali procedure di risoluzione passo dopo passo. Dal punto di vista dello storage poi, TrueMail non pone grosse limiti. «Possiamo gestire caselle da 5 o 500 GB, tutto dipende dalle necessità di chi le usa» prosegue Metitieri. «Dal punto di vista tecnologico, la piattaforma poggia su cloud certificati CISPE, il Codice di Condotta Europeo in linea con le policy GDPR sulla data protection. Questo è un vantaggio assoluto per chi si ritrova tra le mani un servizio di posta elettronica professionale e realizzato con un design di processo e archiviazione dei dati che evita una manipolazione delle informazioni per obiettivi diversi dall’uso stesso».

Leggi anche:  Google Maps sta per diventare un'app di messaggistica

Uno dei grandi problemi che affligge l’utente telematico moderno è lo spam. Seeweb cerca di porre rimedio a tale seccatura tramite un filtro antispam che è in grado di restituire il 99% di messaggi genuini, con una serie di segnalazioni che, in futuro, non precludono certo il raggiungimento del 100%. Tornando al punto iniziale: nella vasta offerta attuale, come si distingue TrueMail?

«Una volta che il cliente prova il servizio difficilmente lo abbandona» chiude Giovanni Metitieri. «Il motivo è che tutto nasce per tenere lui al centro dell’esperienza, semplificando i flussi, realizzando un’autoconfigurazione dei client ed evitando che si perda del tempo dietro a impostazioni tecniche che, di base, non servono. Nei prossimi mesi poi apporteremo delle aggiunte importanti; ad esempio i nuovi protocolli per sincronizzare il calendario e la rubrica, così da far diventare sempre di più TrueMail una soluzione di comunicazione e produttività a 360 gradi».