Tor arriva ufficialmente su Android

Tor arriva ufficialmente su Android

Dopo quasi un anno di beta test, la versione personalizzata di Firefox che indirizza il traffico attraverso una miriade di percorsi crittografati arriva sul Play Store

Adesso è ufficiale, Tor Browser è un’app scaricabile per tutti, dal Play Store di Android. Nel 2018 avevamo visto la prima versione sperimentale del celebre programma e ora, a diversi mesi di distanza, l’app è finalmente stabile e pronta a rispondere alle esigenze di privacy dei navigatori. La release pubblicata è la numero 8.5 e sfrutta il conosciuto network di server criptati sparsi per il mondo.

Al pari della declinazione su computer, all’avvio il browser fa rimbalzare il segnale perché risulti non tracciabile, consentendo anche alcuni trick interessanti, come l’addio ai limiti di goelocalizzazione, dove presenti. Il set di funzionalità della versione desktop vanta delle chicche in più ma quella per Android è abile a compiere le attività principali che servono per un surfing sicuro.

Come funziona

Con la miriade di dirottamenti che Tor usa e la presenza di una VPN robusta, gli utenti possono essere certi di superare praticamente tutti gli spioni che mirano a invadere la riservatezza dei dati. Fino ad oggi, chi voleva usare un surrogato di Tor doveva rivolgersi, su Android, a Orbot/Orfox, comunque appoggiato dall’organizzazione.

Avere tutto in un’unica app è ovviamente un vantaggio imprescindibile, soprattutto per i non smanettoni, che non dovranno fare altro che navigare come farebbero con qualsiasi altro browser. Tor per smartphone si appoggia su Firefox 60 quindi non è del tutto una novità anche se declinato totalmente alla privacy, così come il fratello maggiore per computer. Per quanto riguarda iOS, esiste l’app VPN + TOR Browser Segreto, simile a quella ufficiale per Android ma priva di alcune funzioni e, purtroppo, troppo incline a mostrare annunci pubblicitari.

Leggi anche:  Seat porta Alexa sulle auto in Italia