Cognitive collaboration: Cisco usa l’AI per far comunicare meglio le persone

Cognitive collaboration: Cisco usa l’AI per far comunicare meglio le persone
Michele Dalmazzoni, Collaboration & Industry Digitization Leader di Cisco Italia

Cisco ha annunciato una suite completa di servizi di comunicazione avanzata per un’utenza professionale

Rendere le comunicazioni sempre più efficienti attraverso servizi avanzati, che sfruttano anche l’intelligenza artificiale per mettere a disposizione dei partecipanti a un meeting remoto tutte le informazioni utili per una riunione efficace. È quanto promette di fare Cisco attraverso la sua suite di servizi di comunicazione Webex che agevola e comunicazioni aziendali rendendole immediate e anche semplici, senza richiedere un intervento dell’IT. Tutti i servizi Webex sono stati portati in cloud, che potenzia le capacità della cognitive collaboration mettendo a disposizione dei partecipanti alla riunione dati informativi dell’azienda e delle persone con cui si interagirà. Il tutto, ovviamente nel rispetto delle policy e della privacy.

In questo modo Cisco vuole connettere spazi, persone e device in una dimensione digitale che sia la migliore e la più consistente possibile. Anche nelle possibilità di gestire al meglio le proprie location fisiche, decidendo se collegarle ai servizi di comunicazione attraverso il cloud o se lasciarle sulla architettura precedente, senza obblighi di cambiamento – in questo caso sfruttando anche offerte commerciali flex. Persone, luoghi fisici, contenuti, device ma anche processi di business perché tutti i nuovi servizi potranno essere collegati e integrati con i sistemi aziendali, come pure si potrà avere accesso alle riunioni remote utilizzando applicazioni web based, nella più totale apertura.

Il tutto sfruttando la potenza dell’intelligenza artificiale che renderà i sistemi di comunicazione Cisco già installati più smart ed efficienti, grazie a in particolare a People Insigths che fornisce i profili professionali delle persone che si stanno per incontrare in tempo reale, anche in base al contesto; attraverso il Face recognition che associa nomi e ruoli alle persone con le quali si deve discutere e, infine, rendendo l’accesso a questi sistemi più agevole e immediato grazie a Webex Assistant che si attiva vocalmente e risponde ai comandi vocali impartiti – entro il prossimo anno il sistema sarà in grado di comprendere anche le lingue europee, oltre che a numerosi accenti e pronunce diversi della lingua inglese.

Leggi anche:  Axians e Cisco migliorano la formazione dei designer

A tutto questo si aggiunge anche l’aspetto più gestionale della soluzione Webex, quello dello smart office e della IoT perché i sensori, le telecamere e i device utilizzati per queste comunicazioni sono anche in grado di fornire alle aziende un’immagine di quanto le sale riunioni e i sistemi di comunicazione messi a disposizione dei dipendenti funzionino e siano utilizzati. Da qui si potranno elaborare strategie di energy saving o di building management per risparmiare sui costi o per rendere più efficienti i meeting interni ed esterni dell’azienda.

Non da ultimo, se si comunica bene, con collegamenti di alta qualità ed efficientemente da remoto vengono meno i costi legati agli spostamenti, le perdite di tempo dovute alle trasferte e, soprattutto, gli impatti ambientali legati ai viaggi delle persone. Come dimostra la case history di Salewa, azienda di Bolzano specializzata nella produzione di abbigliamento e accessori per la montagna, lo sport e il tempo libero, che utilizza i sistemi Cisco Webex in 4 sedi diverse, non solo per riunioni operative ma anche per effettuare test di qualità del prodotto. Una scelta che ha anche permesso a Salewa di collaborare in modo remoto con partner esteri ed esterni all’azienda per lo sviluppo del sistema ERP e che già comincia a fornire utili indicazioni sul ROI di questa scelta. La piattaforma infatti rende disponibili attraverso API dedicate tutti i dati di utilizzo dei device collegati permettendo una più precisa progettazione degli spazi di lavoro e una migliore interazione tra le proprie sedi e i propri dipendenti.