Ricerca Google ora è davvero in AR

Ricerca Google ora è davvero in realtà aumentata

La compagnia ha lanciato la funzionalità di realtà aumentata sugli iPhone e sugli smartphone Android abilitati. Funziona così

Cerchi “tigre” e c’è un avviso che invita a lanciare una tigre nel mondo reale. Google ha ufficialmente lanciato il supporto alla realtà aumentata in Ricerca poche ore fa. Lo ha fatto inserendo tra i telefoni compatibili gli iPhone e gli smartphone Android compatibili con ARKit, ovvero tutti quelli di ultima generazione. Per ora le interazioni sono alquanto limitate e riguardano solo gli animali: squali, orsi, panda, alligatori, pinguini, tigri, pony, carlini, procioni e molti altri. La città non è mai stata una giungla così. La funzione si ha come un quadrato visuale a metà della pagina, con un launcher che fa apparire l’animale animato 3D o lo sovrappone ad AR.

Funziona così

Google ha anche lanciato le nuove funzionalità di Lens su iOS e Android la scorsa settimana. La volontà è cercare di trovare dei modi per renderli più utili. Alla fine, Ricerca Google potrebbe iniziare a far apparire più oggetti 3D e persino evidenziare elementi per navigare istantaneamente in AR, qualcosa di simile a quanto accade oggi per Google Maps in versione beta, che fornisce un metodo sicuramente più interessante per individuare le indicazioni di tragitto a piedi. Probabilmente, non ci vorrà troppo perché brand e marchi comincino ad abbracciare la tecnologia AR di Google.

Potremmo vedere molto presto scarpe, vestiti e altri oggetti apparire dinanzi a noi, così da renderci più semplice la decisione circa l’acquisto di un prodotto. Iniziative del genere esistono già da parte di molte compagnie è vero ma l’intervento di Google darebbe slancio globale e definitivo allo strumento.

Leggi anche:  Microsoft Teams ha 13 milioni di utenti attivi al giorno, più di Slack