100 Comuni subentrati in ANPR: un bel goal per PA Digitale!

100 Comuni subentrati in ANPR: un bel goal per PA Digitale!

E’ trascorso un anno e mezzo da quando il primo cliente di PA Digitale S.p.A., il Comune di Castelleone (CR), è subentrato nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Da allora 99 Comuni hanno fatto il loro ingresso in ANPR con PA Digitale: da Massa a Imperia, da Lissone a Lecco ma anche Quarrata, Nicosia, Agrate Brianza e molti altri, ed è proprio di questi giorni il subentro del centesimo Comune.

E’ stato e continua ad essere, dunque, un periodo di intense attività e lavoro per il team che cura il progetto ANPR e nei prossimi 3 mesi sono già in programma i subentri di oltre 20 Comuni.

“Passare da un’anagrafe locale ad una nazionale rappresenta un passaggio indispensabile verso la completa digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e l’implementazione del domicilio digitale per ogni cittadino. Un tassello fondamentale nel processo di trasformazione della Pubblica Amministrazione italiana, al quale PA Digitale sta partecipando con competenza e professionalità oltre all’entusiasmo che deriva dall’essere un attore di questo cambiamento” commenta Paolo Zanella, Direttore d’Area PA dell’azienda.

I vantaggi dell’ANPR per la popolazione sono ormai noti e riguardano la velocizzazione di alcune pratiche grazie alla possibilità di richiedere e ricevere direttamente a casa ogni certificato, visura o certificazione anagrafica; o, ancora, richiedere la propria carta di identità in qualsiasi comune italiano e non più solo in quello di residenza e molto altro ancora.

Dal punto di vista tecnico, il collegamento di URBI Smart 2020, all’ANPR avviene tramite webservice consentendo agli operatori dei servizi demografici di dialogare agevolmente con la banca dati nazionale senza alcuna modifica dell’interfaccia di lavoro, senza corposi interventi formativi né appesantimenti dell’operatività quotidiana.

Leggi anche:  A Milano l'evento "Salute 4.0 I Percorsi dell’Innovazione”

Con PA Digitale il cambiamento è semplice e il percorso verso la digitalizzazione avviene con la sicurezza di avere al fianco un partner tecnologico qualificato e affermato, in grado di accompagnare l’Ente nel processo di adeguamento e interoperabilità con le diverse piattaforme nazionali abilitanti: non solo ANPR, quindi, ma anche pagoPA, Spid, Siope+ in un orizzonte generale di semplificazione e innovazione, di maggior efficienza e qualità dei servizi per i cittadini.