Kaspersky supporta la spedizione alle isole Kuril

Kaspersky supporta la spedizione alle isole Kuril

Eugene Kaspersky, insieme ad un noto gruppo di ambientalisti, filmaker e fotografi, ha partecipato ad una spedizione di 12 giorni per esplorare l’ecosistema unico nel suo genere delle isole Kuril, situate tra l’isola giapponese di Hakkaido e la penisola Russa della Kamčatka

La spedizione, partita da Petropavlovsk-Kamchatsky, attraverserà l’arcipelago Kuril esplorando Onekotan, Ushishir, Simushir e Urup. Il viaggio riunisce un team eccezionale di ambientalisti, avventurieri, filmaker e fotografi tra cui: Renan Ozturk, Taylor Rees, Chris Burkard, Ted Hesser, Jeff Kerby e Rushi Sugla. Insieme esploreranno l’ecosistema unico delle isole Kuril e avranno l’opportunità di valutare l’impatto ambientale sull’arcipelago e di scalare una formazione rocciosa sull’isola Ushishir. L’avventura permetterà di realizzare un film documentario che farà conoscere le bellezze delle isole Kuril a un pubblico più vasto.

La spedizione è supportata da WWF-Russia che guida il gruppo nella scoperta del paesaggio e dell’ecosistema marino e della fauna locale, aiutandoli a comprendere le attuali sfide ambientali di questa area geografica.

Per Eugene Kaspersky questa sarà la seconda spedizione alle isole Kuril, già nel 2014, infatti, aveva partecipato ad una prima escursione in nave in cui aveva avuto modo di apprezzare la bellezza selvaggia e incontaminata del luogo. Nonostante sembri un territorio incontaminato, le isole Kuril sono a rischio a causa della pesca intensiva, dell’inquinamento dell’oceano e di altre minacce ambientali. È quindi di fondamentale importanza accendere i riflettori su questa eccezionale parte del pianeta che ha bisogno di supporto e protezione al fine di preservare la sua unicità.

“Le isole Kuril sono uno dei posti più incredibili che abbia mai visitato, con un clima unico e paesaggi mozzafiato. Mi auguro che più persone possibili abbiano l’opportunità di visitarle ed esplorarle anche se sono molto difficili da raggiungere senza organizzare una vera e propria spedizione. Questo è il motivo per cui, quando ho saputo del desiderio di Renan Ozturk di visitarle e della sua passione per l’esplorazione di posti così remoti, ho deciso di aiutarlo a concretizzare il suo sogno e di invitarlo a prendere parte alla spedizione. Sarà una bellissima esperienza esplorare le Kuril insieme a un gruppo di professionisti che si occuperà di effettuare studi ambientali e di filmare la spedizione. Siamo anche molto grati del supporto che WWF-Russia sta offrendo a questa spedizione mettendo a disposizione un gruppo di esperti che ci istruiranno sulla fauna locale e marina e che ci aiuteranno a comprendere le sfide ambientali legate a questa area geografica. L’obiettivo di questa spedizione è sensibilizzare l’opinione pubblica su questo luogo straordinario che merita di essere protetto e mi auguro che insieme riusciremo a raggiungerlo”, ha commentato Eugene Kaspersky, CEO di Kaspersky.

Leggi anche:  Google conferma la prossima chiusura di Allo

Il film documentario, che verrà girato dal gruppo di celebri filmaker presenti, favorirà il raggiungimento dell’obiettivo di questa spedizione dando alle persone l’opportunità di esplorare la straordinaria natura delle isole e richiamando l’attenzione sulla situazione ambientale che questa aerea geografica sta attualmente affrontando. Dimostrerà anche come le nuove tecnologie possano farci conoscere luoghi unici ma difficili da raggiungere, proprio come le isole Kuril, e come Kaspersky renda sicure queste tecnologie affinché tutti possano sfruttare al meglio le opportunità che offrono.

“Vorremmo mostrare la bellezza ma anche la fragilità di questa remota striscia di terra”, dichiara Renan Ozturk, fotogiornalista e regista di documentari. “Per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica non possiamo semplicemente salire su una barca, scattare delle belle foto e sperare che qualche media le riprenda. Ecco perché abbiamo messo insieme un gruppo di registi, fotografi e ambientalisti affinché realizzino una rappresentazione significativa di questo luogo in grado di raggiungere più persone possibili. Produrremo un documentario su questo viaggio nel quale includeremo la prima scalata su roccia e l’esplorazione sulla terraferma perché siamo convinti che sia questo il genere di contenuto che oggi genera consapevolezza”.

La spedizione sarà documentata in diretta sulla piattaforma digitale Tomorrow Unlocked, un magazine online sulla cultura digitale e anche casa di produzione cinematografica creata da Kaspersky che si concentrerà su storie in cui si racconta come la tecnologia ci aiuti a costruire un futuro migliore.