Steve Wozniak vuole le persone fuori da Facebook

Steve Wozniak vuole le persone fuori da Facebook

Il magnate americano avverte gli utenti dei pericoli di un portale che, secondo lui, non tiene proprio conto della privacy degli iscritti

Steve Wozniak è tornato di nuovo a parlare di Facebook e, guarda un po’, della sua gestione della privacy. Il magnate americano ha cancellato il suo account più di un anno fa e non dovrebbe quindi essere una grande sorpresa la sua aberrazione per il social network ma tant’è, le opinioni contano il giusto. Ascoltato dal sito The Next Web, Steve ha detto: “Ci sono molti tipi diversi di persone, e per alcuni, i vantaggi di Facebook valgono la perdita della privacy” – è la risposta alla domanda circa la questione del se abbandonare o meno, in massa, il portale. “Ma per molti come me, la raccomandazione è – per la maggior parte di voi – trovare un modo per sbarazzarvi di questa rete”.

Cosa succede

Alla domanda se fosse preoccupato che i dispositivi possano ascoltare quello che diciamo (e forse pure con le finalità volute da Facebook), Wozniak ha detto: “Sono timoroso certamente e non penso che oramai possiamo fermare tutto ciò. Possono misurare il tuo battito cardiaco, ascoltarti con un sacco di dispositivi e tanto altro. Chissà se il mio cellulare mi sta ascoltando proprio ora. Quindi, ovvio, mi preoccupo, perché intrattengo conversazioni che penso debbano essere private”.

A dire il vero, l’imprenditore ha anche una soluzione, che magari un giorno sarà praticabile e che prevede che gli attuali servizi gratuiti, diventino a pagamento. “Lasciami pagare una certa somma e manterrai i miei dati più sicuri e privati, tutti gli altri potrai consegnarli agli inserzionisti”. E menomale che non ha tirato in ballo Libra e il progetto della moneta digitale, perché si sarebbe aperto un mondo che possiamo già immaginare: la più grande rete social che diventa una banca.

Leggi anche:  Intesa e Kopjra annunciano Websign, per l’acquisizione dei dati via web nel rispetto del GDPR