Apple conferma che macOS Catalina arriverà il mese prossimo

Apple conferma che macOS Catalina arriverà il mese prossimo

Il big update per computer e notebook non si avrà in concomitanza con quello di iPhone e Watch ma qualche settimana dopo

Si aspettava una notizia diversa da Apple, ossia la disponibilità dell’aggiornamento software di macOS Catalina in concomitanza con il lancio di iOS 13 ma no, l’update si farà più tardi. La compagnia ha infatti spiegato che il pacchetto verrà reso a livello globale non prima di ottobre, quindi con almeno un paio di settimane di differenza dall’arrivo dei fratelli minori dedicati al mobile (anche watchOS 6).

Non a caso, la prossima versione di macOS non è stata menzionata durante l’evento di lancio dell’iPhone 11, lasciando dunque presagire un futuro leggermente rimandato. A dire il vero, Apple non ha dato una data precisa per il rilascio di Catalina, ma si chiacchiera che la società stia pianificando un evento incentrato proprio sui Mac per ottobre che potrebbe vedere l’avvento del MacBook da 16 pollici.

Cosa aspettarsi

In tal caso, è probabile che il rilascio del sistema operativo sia il modo migliore per presentare le nuove macchine, che lo ospiterebbero in partenza. Catalina, vista per la prima volta al WWDC all’inizio di quest’anno, sarà la prima versione di macOS a supportare le app per iPad. Con Project Catalyst, gli sviluppatori saranno in grado di trasferire le applicazioni pensate per il tablet su computer e notebook, semplicemente selezionando una casella, con l’ambiente Xcode che eseguirà tutto il necessario per garantire la compatibilità con i controlli specifici per macOS. Ciò significa che i developer UIKit dovranno mantenere un’unica base di codice per creare app che funzionano su iPhone, iPad e Mac.

macOS 10.15 Catalina introduce anche una nuova funzionalità della barra laterale che permette di utilizzare l’iPad come secondo display per Mac, insieme a una nuova funzionalità per gestire un Mac interamente con la voce. Naturalmente, macOS 10.15 offre anche alcune funzionalità di sicurezza: Gatekeeper che controlla i software installati e l’avviso che richiede l’autorizzazione dell’utente ogni volta che un’applicazione vuole accedere ai documenti e ai file riservati. C’è anche una nuova app “Trova il mio” che combina “Trova i miei amici” e “Trova il mio iPhone” ed è in grado di disabilitare interamente il computer se viene smarrito o rubato.

Leggi anche:  La soluzione Autonomous Risk Management di Oracle rende più sicuri i dipartimenti finance aziendali