EasyCloud Server di Seeweb, il sogno di ogni web developer

Il pubblico degli sviluppatori può contare su un servizio sempre disponibile, ottimizzato e vantaggioso, dal punto di vista dei costi

Spesso si parla del cloud e delle piattaforme sulla nuvola come di un’innovazione in grado di migliorare, ottimizzando, i processi produttivi. Vero, verissimo, ma una delle domande a cui bisogna rispondere, per dare il via a un progetto di digitalizzazione davvero performante, è quali sono le necessità degli utenti che sul cloud si trovano a lavorare?

Tra questi ci sono gli sviluppatori, forse il target migliore a cui proporre soluzioni cloud estremamente flessibili ma anche economiche. Sono proprio i web developer che hanno tratto maggiore vantaggio dalla nuvola, intesa come la possibilità di segmentare l’uso del servizio tecnologico a disposizione esclusivamente sul periodo di utilizzo. Ma anche di accedere a un billing orario, non vincolante.

Su tale line si staglia EasyCloud Server di Seeweb, un prodotto molto versatile che, attraverso le API pubbliche dell’azienda, può essere completamente gestito. Le API espongono un sottoinsieme delle operazioni da eseguire dal pannello e integrare facilmente con le altre applicazioni. EasyCloud Server è il prodotto che nasce per dare l’opportunità di poter utilizzare le funzionalità e i vantaggi dei servizi cloud anche per tempi di utilizzo occasionali, ad un prezzo accessibile.

Non a caso, è pensato per chi voglia un prodotto facile da attivare, ideale per il lavoro degli sviluppatori, che si ritrovano ad avere a che fare con decine, centinaia di istanze quotidianamente. Accedere a un pannello, decidere quale istanza attivare (eCS1, eCS2, eCS3, eCS4), controllarla completamente via web e avere a disposizione del puro on-demand: ciò è possibile con EasyCloud. Al suo interno c’è tutta la professionalità di Seeweb, visto che il servizio poggia su un’infrastruttura di rete a grande capacità, sia in IPv4 che in IPv6, prevede uno SLA del 99.00% con penale e nel costo del prodotto sono inclusi 1 TB di traffico mensile.

Leggi anche:  Oracle e i suoi clienti più importanti vanno alla carica delle applicazioni in cloud

Proprio per le opzioni disponibili, si pone come una piattaforma premium per effettuare testing, sviluppo, staging, preproduzione. E non solo: pensiamo a quelle applicazioni che non richiedono infrastrutture di tipo Mission Critical: EasyCloud Server risponde anche a tali esigenze, con un’ottimizzazione estrema. Questo perché consente di creare e distruggere i server in ogni momento e pagare solo ed esclusivamente le ore di utilizzo reale del servizio. E anche chi ha bisogno di contare su backup periodici degli ambienti può affidarsi ad un mezzo che, nel caso di compromissione del proprio server, permette di instanziarne dei nuovi, con le immagini di backup.

A dimostrazione di quanto Seeweb punti sulla piattaforma cloud, basti pensare che presto arriveranno importanti novità, con aggiornamenti atti a migliorare la gestione per i clienti. Tra tutti, il pannello verrà completamente aggiornato e rinnovato nella sua grafica: risulterà molto più semplice da utilizzare, con una user experience che rimarrà appagante e completa. Inoltre tutti gli utenti con un account EasyCloud potranno gestire le macchine attraverso un endpoint pubblico, con il performance monitor che beneficerà di un nuovo engine.

Per finire, EasyCloud supporta una vasta gamma di sistemi operativi fra cui scegliere, tutti completamente personalizzabili. L’accensione, lo spegnimento e la visualizzazione di risorse avviene anche via web, con un’assistenza tecnica 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

“I nostri clienti scelgono Easy Cloud principalmente per lo sviluppo, ma una buona fetta di loro lo adottano anche come piattaforma di produzione se hanno una certa autonomia di utilizzo: le performance del servizio sono infatti molto elevate” ha dichiarato Simone Sarracini, team tecnico Seeweb.

Leggi anche:  Nutanix presenta Xi Cloud Services per l’era del multicloud