Google News rischia seriamente in Francia

Google Posts

Per l’attuazione della legge sul copyright, il servizio ha i giorni contati in quel di Parigi, a patto che gli editori non scendano ad accordi col colosso

Google ha affermato che preferirebbe rimuovere tutti i frammenti di testo da Google News in Francia piuttosto che pagare gli editori per il loro uso. L’avvertimento è arrivato a seguito della decisione del governo di Parigi di implementare nuove leggi basate sulla Direttiva europea sul copyright, recentemente approvata. Sebbene la maggior parte dell’attenzione intorno alla legge fosse incentrata sull’articolo 13, il cosiddetto “meme killer”, un altro elemento controverso è l’articolo 11, che afferma che i siti web devono pagare per utilizzare estratti da altri portali.

L’idea è di fermare il copioso copia e incolla tra giornali e riviste online, tuttavia per Google, che pesca parti di notizie da fonti terze, per presentarle come sommario al cui clic si viene reindirizzati sul website proprietario, la questione renderebbe il servizio insostenibilmente oneroso.

Cosa succede oltralpe

A questo punto, Google ha affermato che reintrodurrà gli “snippet” e le foto scattate dagli editori che offrono la loro autorizzazione espressa (una concessione dalla legge originale). Se così non fosse, tutti gli utenti vedranno il solo titolo della notizia, senza spiegazione, con il relativo collegamento ipertestuale. La Francia non è la prima a voler canalizzare il servizio di Google sotto il peso della legislazione.

La piattaforma è stata completamente eliminata nella versione spagnola, dopo l’approvazione di una legge simile sui diritti d’autore per le citazioni. Big G ha il potere di far sparire News da tutto il mercato europeo, probabilmente senza riscontrare perdite economiche importanti per i conti globali. Se non lo fa è perché ci tiene ai suoi lettori, ehm, utenti, ossia numeri. Comunque ad oggi, in base alle nuove regole, Google è tenuta a pagare un certo canone per l’utilizzo degli elementi visualizzati nei suoi elenchi di News. L’unico modo per evitarlo è ottenere un permesso esplicito, che non è detto i singoli editori siano favorevoli a concedere.

Leggi anche:  Centric Software per affrontare Coronavirus, Brexit, Dazi e altre turbative del mercato