La piattaforma Zscaler è ora distribuita in oltre 150 data center

La piattaforma Zscaler è ora distribuita in oltre 150 data center

Zscaler espande la piattaforma che viene distribuita ora attraverso oltre 150 Data Center ed estende le funzionalità cloud per offrire accesso sicuro alle applicazioni B2B

Zscaler ha annunciato che la piattaforma Zscaler è ora distribuita in oltre 150 data center e ha lanciato Zscaler B2B, un’innovativa soluzione che risolve un problema di lunga data che le aziende si trovano ad affrontare quando rendono visibili le loro applicazioni a clienti, fornitori e produttori.

Zscaler B2B è una soluzione eccezionale che riduce la superficie di attacco introdotta dalle applicazioni rivolte al cliente ed esposte su Internet. Creato sulla base dei fondamenti di un’architettura ZTNA (Zero Trust Network Access) basata sul servizio, Zscaler B2B permette ai clienti autorizzati di visualizzare le applicazioni, sulla base delle policy aziendali, senza mai esporre le applicazioni su Internet, dove spesso vengono attaccate.

“La sicurezza cloud fornita dalla piattaforma cloud di Zscaler ci ha permesso di implementare rapidamente servizi di accesso remoto per i dipendenti e i fornitori esterni su larga scala, senza eccessive preoccupazioni per la sicurezza e le spese generali legate alle soluzioni VPN tradizionali”, ha dichiarato Matt Ramberg, Vice President Information Security di Sanmina. “Siamo pronti ad estendere questo approccio anche alle nostre applicazioni aziendali private a cui molti dei nostri clienti accedono oggi”.

Zscaler B2B supporta molte configurazioni IDP (Identity Provider), obbligando clienti aziendali ad autenticarsi prima di tutto rispetto alla propria soluzione IDP. Una volta autenticati, i clienti possono visualizzare solo le applicazioni a cui sono autorizzati ad accedere, rendendo invisibili tutte le altre applicazioni B2B. Nel caso in cui il dipendente di un fornitore lascia l’azienda, i privilegi di accesso di quel dipendente saranno revocati senza alcuna traccia digitale che potrebbe essere sfruttata da persone esterne all’azienda.

Leggi anche:  BitTorrent lancia un token basato su Tron

“Non è sufficiente proteggere i dipendenti e lasciare l’azienda vulnerabile a potenziali minacce da parte di clienti, fornitori e produttori esterni”, ha dichiarato Patrick Foxhoven, Chief Information Officer e Vice President of Emerging Technologies di Zscaler. “Grazie a Zscaler B2B, gli utenti esterni ricevono l’accesso solo alle risorse e alle applicazioni necessarie per svolgere il loro lavoro, aiutando le aziende a collaborare in modo sicuro e garantendo loro un accesso rapido e basato per policy alle risorse aziendali cruciali”.

Gli utenti sono collegati alle applicazioni attraverso un canale sicuro che mantiene la privacy e l’integrità di tutti i dati dell’applicazione. Utilizza tunnel inside-out completamente criptati che collegano il cliente dell’azienda alle applicazioni cui è autorizzato ad accedere tramite un broker cloud, riproducendole in un portale di facile utilizzo per semplificare l’esperienza utente.

I principali benefici di Zscaler B2B:

  • Le applicazioni rese invisibili riducono la superficie d’attacco, migliorano la trasparenza e il controllo sull’azienda.
  • La flessibilità nell’utilizzo degli IDP riduce i costi e gli oneri di gestione delle identità per i clienti esterni.
  • La connessione ottimizzata degli utenti a risorse e applicazioni approvate in modo assolutamente affidabile tramite un’architettura cloud, con una conseguente riduzione dei costi legati all’hardware.
  • Funzionalità automatiche di offloard SSL, bilanciamento dei carichi e autenticazione.

Contestualmente al lancio della nuova soluzione Zscaler B2B, la società ha reso noto che la piattaforma Zscaler è ora distribuita in oltre 150 data center, incluso l’ultimo in ordine di apertura con sede a Val-de-Reuil, Normandia, in Francia. L’espansione rientra nei piani della mission aziendale che ha come obiettivo quello di fornire agli utenti aziendali un accesso rapido, sicuro e affidabile alle applicazioni e ai servizi indipendentemente dalla posizione, consentendo così alle aziende di accelerare l’adozione del cloud in modo sicuro.

Leggi anche:  Veritas e Pure Storage migliorano la gestione dei dati nell’era dell’intelligenza moderna

Basata sull’architettura multi-tenant cloud di Zscaler, la piattaforma Zscaler unifica i servizi di gateway Internet sicuro, sandbox cloud, firewall cloud di nuova generazione, prevenzione della fuoriuscita di dati, decrittografia SSL, controllo della larghezza di banda e altro ancora, con una gestione semplificata delle policy e dei report. Oggi è distribuito in oltre 150 data center in sei continenti, il che consente agli utenti di accedere a Internet e ai servizi cloud in modo sicuro da qualsiasi dispositivo, in qualsiasi luogo e su qualsiasi rete.

La distribuzione globale del cloud Zscaler significa che gli utenti dispongono del percorso più breve per accedere alle applicazioni aziendali cruciali, e Zscaler collabora con centinaia ISP e fornitori di servizi cloud nei principali Internet Exchange Point in tutto il mondo per offrire prestazioni elevate e affidabilità.

Principali benefici

Flessibilità: il cloud globale di Zscaler è facilmente scalabile per soddisfare le mutevoli esigenze in termini di larghezza di banda, e il cloud può gestire servizi ad alta intensità di calcolo come la decrittografia SSL su scala, presso ogni POP, migliorando l’esperienza utente senza compromettere la sicurezza.

Cloud sicuro: ogni nuova minaccia individuata da Zscaler Cloud Sandbox viene bloccata immediatamente per tutti gli utenti collegati al cloud Zscaler.

Fast user experience: gli utenti si collegano direttamente al data center Zscaler più vicino – uno degli oltre 150 in tutto il mondo – seguendo il percorso più rapido per l’applicazione o la destinazione internet.

Visibilità e reportistica: il portale di amministrazione di Zscaler offre visibilità di traffico, utenti e dispositivi in azienda.

Sicurezza garantita: le policy seguono gli utenti, perciò il livello di protezione è identica indipendentemente da dove si collegano.

Leggi anche:  Da Intel soluzioni che aiutano le aziende a migliorare la produttività interna