Evoluzione digitale e co-innovation: i temi forti della seconda giornata di Smau

Evoluzione digitale e co-innovation: i temi della seconda giornata di Smau

La presentazione dell’Assintel Report 2020 sulla spesa ICT delle aziende italiane, e la Finale 2019 di Open Italy hanno caratterizzato la seconda giornata della 56ma edizione di Smau

Evoluzione digitale e co-innovation: sono stati questi i filoni della seconda giornata della 56ma edizione di Smau, l’evento dedicato all’innovazione a 360° che fa incontrare aziende, startup e istituzioni, in programma fino a domani al pad. 4 di Fieramilanocity. Gli eventi principali della giornata, infatti, sono stati la presentazione dell’Assintel Report 2020 e la Finale 2019 di Open Italy.

La trasformazione digitale guida la spesa degli investimenti ICT delle aziende italiane, che vale complessivamente 31 miliardi di euro. Un trend che riguarda sia le tecnologie più innovative che quelle “basilari”: crescono con percentuali elevatissime, infatti, realtà aumentata e virtuale (+160,5%) e wearable (116,2%), percentuali positive a due cifre per IoT e intelligenza artificiale, e continuano a crescere anche cloud e big data&analytics. È quanto emerge dall’Assintel Report 2020, la ricerca sul mercato ICT e Digitale in Italia, realizzato da Assintel insieme alla società di ricerca indipendente IDC Italia: alla presentazione del report ha partecipato la neoletta Presidente Assintel Paola Generali.

Nel pomeriggio si è tenuto la Finale 2019 di Open Italy, il programma di Open and Collaborative Innovation del Consorzio Elis, realtà non profit impegnata in diversi fronti tra cui contribuire allo sviluppo sostenibile delle Startup. Elis ha scelto Smau per l’evento conclusivo di questa edizione di Open Italy, che segna il termine della fase di co-innovazione fra team multiaziendali, startup e giovani talenti in risposta a precisi business aziendali. Le corporate che hanno presentato i progetti sono RFI, Trenord, ANAS, SKY, Eni gas e luce, Acea, Snam, Italferr, Sirti, Minsait. Mentre le startup (quasi tutte hanno partecipato a un’edizione di Smau in passato) selezionate per sviluppare il business case ed ottenere la commessa sono Pigro, Difly, Studiomapp, Tolemaica, SmartDomotics, Milano Multiphysics, SyEnMaint, Agesic, MYCO.

Leggi anche:  Per Alphabet il peggior trimestre dal 2015

Anche in questa seconda giornata è continuata l’assegnazione dei Premi Innovazione Smau, i riconoscimenti per aziende e istituzioni e i loro progetti di innovazione, soprattutto “open”. Oggi sono stati premiati: La Manuelita, Rina, Sicor, Timenet, Bosch-VHIT, Gruppo Bucciarelli, A2A, Tree Solutions, La Piadineria, Tasca Conti di Almerita, Fondazione Cluster TAV, Lloyds Farmacia, Jma Wireless, Imab.

Smau prosegue oggi, giovedì 24 ottobre, per l’ultima giornata della manifestazione ancora caratterizzata da un fitto calendario di workshop e Smau Live Show. Gli appuntamenti principali saranno in Sala Plenaria: alle 10 il Data-Centric Innovation Conference di Intel, un appuntamento dove Intel illustrerà la sua visione sui principali trend tecnologici che riguardano oggi le aziende e parlerà della sua strategia e delle sfide per il futuro. Poi, alle 14, la quarta edizione dell’Osservatorio Open Innovation e Corporate Venture Capital promosso da Assolombarda, Italia Startup e Smau: l’Osservatorio propone un’analisi quantitativa sugli investimenti in Corporate Venture Capital, affiancata da un’indagine qualitativa su alcune esperienze italiane di Open Innovation.