Baglioni Hotel si affida alle soluzioni di Aruba Enterprise

Baglioni Hotel si affida alle soluzioni di Aruba Enterprise

Con le nove sedi e resort della catena dislocati in tutto il mondo, rimangono essenziali l’ottimizzazione dei processi e la massima sicurezza

Aruba Enterprise è il partner che Baglioni Hotels S.p.A. ha scelto per compiere un ulteriore passo nel percorso di trasformazione digitale aziendale e migrare i propri dati in un’infrastruttura altamente ridondata e sicura.

Baglioni Hotels S.p.A., infatti, è la nota azienda italiana proprietaria di una catena di nove hotel di lusso distribuiti su tutto il territorio nazionale e nel resto del mondo, nel dettaglio in Francia, Regno Unito e Maldive. Per ottimizzare la gestione dei sistemi informativi presenti in tutte le sedi dislocate degli hotel e delle attività commerciali collegate ad essi, Baglioni Hotels ha cercato la collaborazione di Aruba Enterprise, per provvedere alla semplificazione di parte dei processi IT e garantire la continuità di servizio, sempre.

Una delle prime necessità, era quella di ottimizzare la gestione dei sistemi informativi e di tutto il processo di booking flow, per garantire un efficiente funzionamento dei diversi portali che consentono al cliente di monitorare le diverse strutture e, nello specifico, le aree e sezioni relative al booking, in cui quindi i clienti portano avanti le prenotazioni. Queste pagine necessitano anche di un livello di sicurezza che solo delle infrastrutture tecnologiche all’avanguardia possono dare.

Sono, quindi, numerose le motivazioni per cui l’azienda ha avviato la collaborazione con Aruba Enterprise, dall’avere a disposizione una rete di data center di livello enterprise, capace di garantire la massima ridondanza di sistemi e massimi livelli di business continuity, alla possibilità di essere seguiti passo dopo passo nell’ideazione di un progetto specifico (realizzato secondo le richieste di Baglioni Hotels) da un team di ingegneri e solution architect altamente qualificati.

Leggi anche:  Deda.Cloud: il dato come conoscenza per supportare la ripresa dell'impresa italiana

Il progetto ha visto una massiccia migrazione in cloud, con l’obiettivo di far convergere la gestione dell’infrastruttura IT delle sedi dislocate in tutto il mondo in un unico Data Center di livello enterprise. La soluzione proposta e attivata coinvolge da una parte l’Aruba Private Cloud, un servizio IaaS che permette di creare Virtual Data Center (VDC) con server virtuali, firewall e reti, dall’altra un rack dedicato e un servizio di Colocation con server in cui sono ospitati i servizi web e i gestionali di tutti gli hotel della catena.

Nel dettaglio, il Private Cloud di Aruba risponde esattamente alle esigenze di Baglioni poiché è un servizio:

  • su misura – offre espansione o contrazione degli elementi e delle relative risorse in base alle specifiche esigenze;
  • flessibile – garantisce la creazione e la distribuzione dei carichi di lavoro in tempo reale;
  • veloce – mette a disposizione storage di fascia enterprise, server con CPU ad alta frequenza e networking ridondato a 10 Gbit/sec;
  • sicuro – il servizio poggia su un’infrastruttura resiliente ai guasti grazie a cluster in alta affidabilità, networking ridondato e storage replicato tra due data center;
  • con risorse garantite – la CPU è garantita al 100% senza overbooking. La RAM è fisicamente garantita: ogni GB di RAM virtuale corrisponde ad 1 GB di RAM fisicamente presente sui server che erogano il servizio.

La sicurezza delle informazioni dei portali, delle applicazioni e dei gestionali di Baglioni Hotels è garantita dalla sicurezza logica e fisica del Data Center Aruba che è certificato Rating 4, ANSI/TIA 942-B, ossia lo standard che assicura la massima resilienza del dato mantenuto all’interno; si aggiungono poi 7 perimetri fisici di sicurezza e TVCC, sensori anti-intrusione e dissuasori veicolari, bussole di accesso degli edifici con metal detector, mantrap di sicurezza con doppi sistemi di autenticazione, sistemi tecnologici anti-tailgating, oltre al Building Management System, un sistema di monitoraggio di tutti gli impianti e le infrastrutture 24/7 con un presidio tecnico costante (NOC).

Leggi anche:  FICC entra nel capitale di Maticmind

In questo modo l’intera infrastruttura informatica di tutte le sedi di Baglioni Hotels viene erogata da un unico punto, altamente ridondato e protetto. Al tempo stesso, la flessibilità del cloud permette di gestire al meglio il carico di risorse IT richiesto in base alle esigenze in tempo reale.

“Aruba Enterprise si è dimostrato un interlocutore sempre disponibile che ha saputo gestire ogni nostra richiesta nel dettaglio, studiando un progetto di migrazione specifico per ciò che ci serviva – ha commentato Alessandro Bruni – CIO, Responsabile Area IT di Baglioni Hotels –penso sia essenziale poter contare su un unico referente nell’implementazione di processi digitali di tale portata”.