Microsoft 365 arriverà nella primavera del 2020

Perché le scuole tedesche hanno vietato Office 365

Il nuovo servizio in abbonamento sarà pronto solo a metà del prossimo anno, con un’integrazione importante tra i pacchetti

Microsoft lancerà il suo servizio di abbonamento all-in-one Microsoft 365 ai consumatori nella prima metà del 2020. Mary Jo Foley di Zdnet riferisce che il pacchetto, che combina Windows con Office, Skype e OneDrive in una singola offerta mensile, è attualmente nella sua fase di test con il titolo “M365 Life” e il nome in codice Alta. Microsoft, a tutti gli effetti, aveva già intenzione di rilasciare la nuova offerta quest’anno, ma ha finito per riportarla alla primavera del 2020 per motivi logistici. In precedenza, M365 Life era stato eliminato a causa di una serie di problemi, forse inaspettati, visto che lo stesso Satya Nadella aveva fatto riferimento alla piattaforma quasi due anni fa.

Anno nuovo, Office nuovo

Foley, persona sempre molto informata sui fatti che riguardano Microsoft, aggiunge che ci sarà una curva più consumer rispetto alle attuali offerte aziendali, che includono anche soluzioni per la sicurezza del nertwork. I componenti aggiuntivi più probabili, oltre a Skype e OneDrive, vanno nella direzione di un gestore di password e la versione “Teams For Life” dell’attuale Microsoft Teams.

Non ci sono parole invece sul tanto chiacchierato servizio di gaming xCloud. Dai rapporti, la prossima dovrebbe dunque essere una nuova versione di Windows con la serie di software incorporati per impostazione predefinita. In altre parole, Microsoft andrà a offrire un ecosistema completamente integrato, piuttosto che suggerire le migliori app per singole esigenze, da scaricare successivamente. I prezzi e il lancio esatto (e in effetti il ​​nome) devono ancora essere annunciati, ma non c’è fretta, per ulteriori leak se ne riparlerà come minimo a febbraio 2020.

Leggi anche:  SAP Leader per le piattaforme di Industrial IoT in ambito Manufacturing