NTT lancia il Client Innovation Center europeo

NTT lancia il Client Innovation Center europeo

Emanuele Balistreri, country managing director per NTT Ltd in Italia e Roberto Del Corno, senior vice president global business Europe – NTT spiegano le novità previste per i clienti e i partner europei

Rivoluzione multicloud anche per i clienti NTT. Sono stati ripensati alcuni progetti di trasformazione digitale. Piccoli progetti in parallelo per la multinazionale che ha inglobato, tra le altre, uno storico system integrator come Dimension Data, e si appresta a rivedere la composizione societaria e il brand. Emanuele Balistreri, country managing director per NTT Ltd in Italia, ha aperto l’incontro mostrando l’organigramma del gruppo e le novità.

NTT Communication, Dimension Data e NTT Security sono le realtà più grandi che compongono NTT Ltd. Sono 31 le realtà che fanno parte del grande system integrator ma cresceranno, dicono i vertici. Forte di 11 miliardi di dollari annui di fatturato, 70 country o region toccate, tutto questo sarà sotto l’ombrello NTT. Numeri elevati per una realtà che si colloca tra i primi venti global system integrator al mondo e ha interessi in ambito security, hybrid cloud, managed srvices, client ed employee experience, digital infrastructure.

Balistreri spiega i motivi per cui ci sia stata questa aggregazione, che continuerà. “Il modo con cui imprese e cittadini utilizzano la tecnologia cambia il modo di fare business. Oggi le realtà puntano maggiormente a un concetto di software defined, che deve essere programmato, manutenuto e protetto, lo scenario infrastrutturale sarà sempre più in multicloud, scenario – spiega Balistreri – in cui le infrastrutture sono sempre più sparpagliate. Anche in Italia c’è la spinta verso un servizio, anche nel mondo infrastrutturale. Dal punto di vista contabile – spiega – c’è sempre meno differenza tra ciò che è considerato investimento e costo: i principi contabili internazionali attenuano questa differenza e l’as a service rimuove questi scomodi vincoli”. Posto che ci si sta spostando verso l’as a service, secondo Balistreri tutte le infrastrutture diventeranno as a service. “Per i system integrator cambia il modo, la flessibilità finanziaria ad acquisire elasticità, crescendo o diminuendo a seconda delle esigenze”, afferma il country managing director.

Leggi anche:  Per Stormshield un 2018 in forte accelerazione

Roberto Del Corno, senior vice president global business Europe – NTT, si occupa di global business, un programma specifico per i clienti importanti con interessi globali che rappresentano un terzo del fatturato globale di NTT. “Stiamo creando un altro team simile fuori dal Giappone, a Palo Alto, e una sede europea specializzata e dedicata ai clienti e ai partner europei”. Dal Corno racconta del nuovo Client Innovation Center, un luogo, uno spazio di co-innovazione che dà la possibilità ai visitatori di sperimentare le possibilità offerte dalle nuove tecnologie e casi concreti di utilizzo di big data, intelligenza artificiale, machine learning, IoT, biosensori e dispositivi indossabili, realtà virtuale e aumentata, sicurezza e crittografia.

A Bruxelles sono esposte sei tecnologie e soluzioni differenti tra cui Kirari! Una simulazione olografica immersiva che consente di vivere come dal vivo qualsiasi evento; Flaim Trainer, un simulatore di realtà virtuale immersivo dotato di bio-sensori e analytic di scenario in tempo reale che consente ai vigili del fuoco di allenarsi all’interno di contesti pericolosi; Tour de France, una piattaforma di data analytics che integra algoritmi complessi per combinare i dati di gara live e storici con altri dati raccolti. Las Vegas, una piattaforma di smart city che utilizza sensori avanzati, machine learning e intelligenza artificiale. Hitoe è una maglia intelligente che raccoglie dati in tempo reale. Infine, edifici intelligenti ossia un sistema di comunicazione sul risparmio energetico.