Nuove voci per OnePlus 8: display da 120Hz

OnePlus 8 Pro: un altro leak ne conferma il design

Tra i big del settore si inserisce oramai da qualche anno OnePlus, pronta a svelare il suo prossimo top di gamma

OnePlus ha dichiarato a un evento in Cina la scorsa settimana di aver sviluppato un display 2K con una frequenza di aggiornamento di 120Hz. A seguito di un display a 90Hz di qualità su OnePlus 7 Pro, l’azienda potrebbe utilizzare questo nuovo pannello nel suo prossimo telefono, OnePlus 8. Qualche giorno dopo, il co-fondatore e CEO della società, Pete Lau, ha confermato lo sviluppo della nuova tecnologia sul social network cinese Weibo: «Da poco, OnePlus ha completato la ricerca e lo sviluppo di uno schermo a 120Hz. Parliamo di una delle nostre nuove scoperte dopo aver aggiunto uno schermo fluido a 90Hz per guidare il settore».

Come sarà OnePlus 8

Una foto delle specifiche del nuovo schermo suggerisce che il display supporterà l’effetto di colore a 10 bit e di movimento MEMC, meglio conosciuti come “smoothing”. Il supporto per un display con una frequenza di aggiornamento di 120Hz è stato abbastanza comune su telefoni da gioco come Asus ROG Phone 2 e Razer Phone (sia 1 che 2) tuttavia, se OnePlus dovesse davvero montare il display nel suo prossimo dispositivo per la massa, sarà una delle prime aziende al mondo a dare ai consumatori una esperienza mobile davvero all’avanguardia.

Inoltre, il supporto per una frequenza di risposta di 240Hz garantirà ai videogame una rapida reazione alla pressione di un pulsante, così da far rimpiangere meno i gamepad fisici (sebbene nulla potrà mai sostituirli del tutto). Non sappiamo quando OnePlus ha intenzione di tenere un evento di presentazione ma, vista la storia recente, diremmo che nulla accadrà al Mobile World Congress di Barcellona che si terrà a fine febbraio. Piuttosto, è sicuramente plausibile un appuntamento ad-hoc, come oramai fanno tutte le big del settore, probabilmente in primavera, in concomitanza tra gli Stati Uniti, l’Europa e l’India, mercato principale della compagnia cinese.

Leggi anche:  Hardware per l’home office: porta le teleconferenze a casa con Snom