Apple potrebbe lanciare un Mac basato su Arm nel 2021

Apple potrebbe lanciare un Mac basato su Arm nel 2021
Ascolta l'articolo

Entro il prossimo anno le fabbriche di Apple dovrebbero ultimare la costruzione del processore casalingo, costruito su piattaforma Arm

Abbiamo sentito voci sul rilascio di un processo a marchio Apple sui Mac oramai da tempo. Eppure, questa volta dovremmo esserci davvero vicini, sebbene con le dovute tempistiche legate a un simile segmento di mercato. Entro il 2021, la compagnia di Cupertino, o meglio le sue fabbriche, ultimeranno la realizzazione della CPU su piattaforma Arm, che andrà a potenziare i computer della Mela. Se ne dice sicuro il famoso analista Ming-Chi Kuo, che ha dichiarato come il gigante della tecnologia lancerà un Mac con il proprio chipset il prossimo anno. Nel 2018, Kuo aveva parlato del 2020, ma fattori esterni (anche il coronavirus?) pare abbiano rallentato leggermente la strategia del colosso.

Cosa sappiamo sull’Apple Mac Arm del 2021

A conti fatti, Apple si allontanerà dai chip Intel per scegliere il proprio chipset. La nuova previsione dell’analista si accompagna alla volontà di rilasciare il prodotto entro i prossimi 12-18 mesi, dopo i quali potrebbe essere già obsoleto, almeno dal punto di vista dell’hardware. Vale la pena ricordare come l’azienda progetti già chip casalinghi per gli iPhone mentre sul piano computer associa solo le parti hardware a CPU e GPU esterne. Lo scorso luglio, Apple ha acquistato l’attività modem di Intel, per tagliare corto con Qualcomm e fornire componenti mobile interni.

Ci sarà da capire come l’azienda modificherà i suoi potenti processori della serie A per farli funzionare per i Mac ma Kuo ha anche aggiunto come Apple abbia investito in modo aggressivo nella ricerca per alimentare lo sviluppo di chip a 5 nm. Ha sottolineato che la compagnia punta già ad alimentare l’iPhone 5G di quest’anno, un nuovo iPad e il Mac del prossimo con suddetti chip di nuova generazione. Ammissioni a cui fanno eco quelle dello sviluppatore Steve Troughton-Smith e di Jon Gruber di Daring Fireball, che si aspettano come la Mela faccia qualche annuncio significativo alla WWDC (World Wide Developer Conference) che si dovrebbe tenere a partire dal 23 marzo. Virus permettendo.

Leggi anche:  Da APC un nuovo Smart UPS a profondità ridotta con batterie al Litio