AkzoNobel sceglie Orange Business Services per la sua trasformazione digitale

AkzoNobel sceglie Orange Business Services per la sua trasformazione digitale
Ascolta l'articolo

La soluzione include software-defined networking e servizi di sicurezza, tra cui un CyberSOC

AkzoNobel amplia la sua collaborazione con Orange Business Services per trasformare la propria rete globale e infrastruttura di sicurezza, convergere Tecnologia Informatica e Tecnologia Operativa (IT/OT) e migliorare la sicurezza. Questa partnership consentirà ad AkzoNobel di aumentare il proprio budget per l’innovazione e guidare la trasformazione
digitale.

Orange fornisce una gamma di servizi, tra cui software-defined WAN e LAN, integrazione di servizi multisourcing (MSI), servizi di sicurezza e consulenza per la trasformazione della
connettività globale di AkzoNobel. Orange supporterà anche AkzoNobel nel centralizzare le
operazioni di rete IT/OT, collegando e gestendo l’intero footprint dalla fabbrica al negozio, in tutte le regioni.

Come integratore globale di servizi digitali, Orange gestirà per AkzoNobel servizi e
tecnologie da più fornitori di rete e voce utilizzando un modello MSI. Ciò consentirà ad
AkzoNobel di semplificare il panorama dei suoi partner e ridurre la spesa complessiva.
Inoltre, Orange sta creando un CyberSOC come parte del suo impegno di supervisione della
sicurezza end-to-end, sia per l’IT sia per l’OT. Alimentato da Orange Cyberdefense, il
CyberSOC riunirà sicurezza forense, analisi degli eventi di sicurezza e analisi dei rischi.
Orange implementerà ulteriori processi di sicurezza per l’infrastruttura di rete dell’azienda,
anche per utenti in roaming e terze parti.

Trasformazione in cloud

Come parte della sua trasformazione, AkzoNobel sta trasferendo le sue applicazioni nel
cloud. Orange fornisce connettività solida e sicura dalle aree di lavoro digitali alle
applicazioni basate su cloud per i collaboratori della società in tutto il mondo.
L’SD-WAN aiuterà AkzoNobel a ottimizzare ulteriormente il budget di rete sfruttando
l’accesso a Internet, fornendo accesso diretto al cloud per le filiali e dando priorità alle
applicazioni business-critical attraverso connessioni ad alte prestazioni. In aggiunta, Orange
sta gestendo e integrando le comunicazioni legacy di AkzoNobel per consentire una
trasformazione efficiente ed efficace verso servizi cloud di Comunicazioni Unificate (UC).

Leggi anche:  Prysmian Group collegherà Lanzarote e Fuerteventura

Orange fornisce anche consulenza per i programmi di analisi dei dati di AkzoNobel, che
consentono di ottenere la massima comprensione dei dati aziendali, ricavando così
business intelligence, valore e approfondimento. Tutti i servizi sono integrati nell’ambiente
AkzoNobel e gestiti in modo coerente a livello globale, grazie a un cruscotto con reportistica
e consulenza che si traduce in reale valore aziendale.

“Per operare in modo più efficiente, volevamo semplificare il panorama dei nostri partner
dell’ecosistema IT. Sulla base di 15 anni di successi con Orange, sapevamo di poter contare
su di loro come nostro fornitore strategico di servizi IT. Guardando al futuro, non vediamo
l’ora di co-innovare con Orange in ambito OT e servizi di intelligence dei dati, per rafforzare
ulteriormente la nostra attività”, ha affermato Dirk van der Heijden, direttore delle operazioni IT globali di AkzoNobel.

“Il nostro lungo e proficuo legame con AkzoNobel ci ha portato a ottimizzare la sua
infrastruttura per offrire alla società un vantaggio competitivo. Siamo entusiasti di continuare la nostra collaborazione, trovando modi sicuri e innovativi per sostenere la crescita dell’azienda e sfruttare preziose informazioni sui dati per future innovazioni di settore. È proprio questo il nostro ruolo a supporto dei clienti chiave: connettere, proteggere e innovare”, ha dichiarato Frank Baggermans, amministratore delegato Benelux di Orange Business Services.